Ospedali a servizio ridotto per l’estate

L'Asst valle Olona ha previsto un piano di riduzione dei letti per garantire le ferie al personale. Le pediatrie rimangono aperte, ma il personale è ridotto

ospedale busto arsizio

Ottantaquattro letti a Busto, 37 a Gallarate, 27 a Somma e 51 a Saronno. Anche l’Asst valle Olona ricorre alla chiusura dei letti di degenza a luglio e agosto per concedere le ferie al proprio personale .

La riduzione più consistente al Circolo di Busto riguarda i reparti di medicina: nelle due unità, prima e seconda,  la riduzione riguarda 19 letti.  Per le chirurgie sono in atto chiusure di 5 letti di ortopedia, 10 di otorino, 6 di urologia, 4 per la chirurgia generale e 2 per quella vascolare. Viene ridotta di otto letti anche la pneumologia.

La medicina subisce una forte riduzione anche a Gallarate dove, nei due mesi estivi, si passa da 44 letti e 36, a Somma dove si chiudono 13 letti e a Saronno che da 60 scende a 51 posti attivi.

Al Sant’Antonio l’unità coronarica chiude due letti, l’ortopedia 9 , la ginecologia nel solo mese di agosto si riduce di 6 letti. Altri 18 letti vengono sottratti ai reparti di dermatologia, otorino e malattie endocrine. Anche la rianimazione vede una riduzione di due letti.

A Somma Lombardo, oltre la già citata medicina, è la riabilitazione a perdere letti (- 12).

A Saronno infine è stata decisa la chiusura di 12 letti in chirurgia, otto posti in ortopedia, sei letti in urologia  e sei letti anche in oncologia.

Anche la capienza della pediatria di Saronno viene ridotta in questi due mesi: da 12 letti si passa a 8.

Nonostante il tentativo di accorpare i letti pediatrici, alla fine il progetto aziendale è rimasto solo sulla carta: i tre reparti di Busto, Gallarate e Saronno rimangono tutti operativi. Nonostante il personale sia decisamente sottodimensionato soprattutto tra i medici.

di
Pubblicato il 08 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore