L’Olimpia Calcio dice “No al razzismo”

Sabato nelle attività del settore giovanile della squadra di Lavena Ponte Tresa, i giovani calciatori sono entrati in campo con delle strisce nere sul viso e con dei cartelli con scritto "No al razzismo"

olimpia ponte tresa no al razzismo

Sabato, oltre alle partite e agli allenamenti del programma consueto della scuola calcio dell’Olimpia Calcio 2002, si è svolta la giornata contro il razzismo.

Tante le squadre, in Italia e non solo, che hanno aderito all’iniziativa lanciata dall’Aurora Desio. Non si sono  sottratti i ragazzi della società di Lavena Ponte Tresa.

«Tutti i nostri ragazzi – spiegano i dirigenti dell’Olimpia – sono entrati in campo con delle strisce nere sul viso, in segno di protesta, e con dei cartelli in mano con scritto “No al razzismo”. Ringraziamo le squadre avversarie che si sono prestate a supportarci in questa attività convintissimi tutti insieme di aver contribuito a mandare un segnale forte e indelebile contro questo mostro chiamato razzismo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore