Una nuova bandiera “europea” per Sesto Calende

A ritirare il riconoscimento la delegazione sestese che si è occupata del progetto Comune europeo dello sport 2019

sesto calende Bruxelles

Nuovo viaggio a Bruxelles per la delegazione sestese che si occupa del progetto Comune europeo dello sport. Il giovane assessore allo sport Nicolò Gri, accompagnato dalla nuova Consigliera Comunale Claudia D’Onofrio e dal “papà” dell’iniziativa, il Consigliere Comunale Simone Pintori, si sono recati al Parlamento Europeo per ritirare la bandiera vinta grazie all’ottimo primo posto ottenuto dal Team Insubrika la scorsa estate a Pesaro durante i campionati internazionali di nuoto dedicati ai comuni, alle città e alle capitali europee dello sport.

“Sono stati momenti emozionanti quelli vissuti in questi giorni” commenta la neo Consigliera D’Onofrio e continua “vivere un’esperienza che gratifica la nostra comunità, in un luogo così importante mi conferma quanto sia importante impegnarmi per il mio territorio”.

“Voglio ringraziare di cuore la nostra società di nuoto Team Insubrika che dopo l’ottimo terzo posto del 2018, quest’anno ha portato Sesto Calende al vertice di una competizione così importante e il valore di questa squadra è stato confermato negli ultimi campionati europei dove sono state vinte medaglie importanti dagli atleti del Team Insibrika” commenta Gri “è stato bello condividere questa esperienza anche con i delegati del Comune di Gozzano (Comune Europeo dello Sport 2020) la Vice Sindaco Libera Ricci e l’Assessore allo Sport Francesca Tucciariello, comune col quale abbiamo fatto un passaggio di consegne, sancendo idealmente un gemellaggio dedicato ai veri valori dello sport” conclude L’Assessore Sestese.

Siamo arrivati alla fine di un anno impegnativo, dove la dedizione quotidiana delle nostre Società Sportive è stata valorizzata e portata alla consapevolezza di tutti, e come giusto che sia ci lascia una grande eredità, quella di continuare a lavorare per il tessuto sportivo, portando sempre in alto i valori che lo sport ci insegna guardando anche allo sviluppo delle strutture necessarie, questo titolo è stato ottenuto grazie alle nostre Società e al loro storico impegno e quest’anno è stata una festa per tutti loro. Adesso inizia la fase due, quella di dare il giusto sviluppo in tutte le direzioni” commenta Pintori “infine vorrei ringraziare l’attuale Governatore del Piemonte Cirio che da Europarlamentare ci è stato a fianco quotidianamente e il Presidente di ACES Lupattelli che ha sempre creduto nel nostro sistema sportivo. Ringrazio inoltre l’On. Isabella Tovaglieri che ci ha accolto al nostro arrivo mettendosi a disposizione per i nostri progetti. Erano presenti alla cerimonia anche il Commissario Europeo allo Sport Marija Gabriel e gli Europarlamentari italiani Brando Bonifei e Marco Campomenosi. Però va ricordato che tutto ciò non sarebbe mai stato realizzato se i miei Pazzi Visionari non mi fossero stati a fianco dall’inizio”.

A fine cerimonia durante i saluti personali è anche arrivata una proposta al Consigliere Pintori, quella di continuare ad impegnarsi per ACES al fine di mettere a disposizione la sua esperienza lavorando all’individuazione di altre comunità che meritano di essere premiate per il loro impengno sportivo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore