Varese, approvato il bilancio preventivo 2020

Alla fine ce l'hanno fatta in sole due serate, contro le tre preventivate: il bilancio preventivo 2020 del comune di Varese è stato approvato il 19 dicembre, anche se ben dopo la mezzanotte

consiglio comunale varese generiche

Alla fine ce l’hanno fatta in sole due serate, contro le tre preventivate: il bilancio preventivo 2020 del comune di Varese è stato approvato il 19 dicembre, anche se ben dopo la mezzanotte, alla fine di una lunga discussione  che ha riguardato oltre 180  emendamenti e 4 ordini del giorno. A votare favorevolmente il provvedimento sono stati in 19, dei 29 consiglieri ancora al lavoro a quell’ora, per un documento economico di quasi 90 milioni di euro.

Il  piano delle opere prevede un investimento di 34 milioni di euro in totale; oltre 4 milioni andranno sulla sicurezza – con sette nuovi agenti di Polizia locale e l’arrivo di oltre 50 telecamere solo nel comparto stazioni – un milione andrà in manutenzioni, asfaltature e lavori pubblici. Mentre la riqualificazione di nuovi impianti sportivi e investimenti per lo sport varrà un milione e 400mila euro,  per i servizi per l’infanzia saranno invece investiti quasi 5 milioni di euro.  Per le politiche giovanili il bilancio previsionale stanzia 250mila euro per il 2020, mentre saranno oltre 2 milioni e 300mila euro le somme che verranno impiegate per azioni concrete a sostegno delle persone anziane.

E ancora interventi che stanno già interessando la città come la riqualificazione dell’area stazioni o il prossimo cantiere per la caserma Garibaldi e piazza Repubblica di oltre 20 milioni di euro. Nel 2020 la voce cultura vedrà un investimento di 3 milioni di euro e 2 milioni sono stati stanziati sulle politiche ambientali.

“UN LAVORO BASATO SU EFFICIENZA E TAGLIO DEGLI SPRECHI”

Ovviamente soddisfatta la giunta comunale: «Programmazione, progettazione, efficienza e capacità di spendere al meglio le risorse – ha commentato l’assessore al Bilancio Cristina Buzzetti, prima artefice del risultato – è questa l’impostazione concreta che abbiamo restituito ai documenti di programmazione economica e che ci ha consentito di creare spazi di sviluppo e di rigenerazione della città. Il tutto senza pesare sulle tasche dei cittadini e senza aumentare la tassazione. Il lavoro svolto in questi anni si è basato sull’efficienza e il taglio degli sprechi per concentrare le risorse su quelle che sono le priorità per il miglioramento della città».

«Il bilancio approvato oggi dal Consiglio – ha sottolineato il sindaco Davide Galimberti – certifica la grande svolta che abbiamo dato alla città. Un’operatività che proseguirà anche nel prossimo biennio con l’obiettivo di far crescere ancora la città. Alcuni dati ci dicono già che la strada è giusta: la diminuzione dei reati con un meno il 27% dei furti in abitazione e l’ottimo risultato nel dossier sulla qualità della vita redatto dal Sole 24 Ore che fotografa Varese come protagonista di una scalata della classifica nazionale. Pur con il disavanzo che abbiamo ereditato – oltre 7 milioni di euro – e che stiamo annualmente ripianando, siamo riusciti a mettere in campo una serie di interventi e opere che sono state possibili solo grazie ad un attento lavoro di efficienza e programmazione. Questo lavoro si intensificherà ancora di più nei prossimi anni.L’autonomia a Varese serve proprio a questo».

BILANCIO PREVENTIVO: LA CRONACA DELLA SECONDA GIORNATA

Dopo la prima giornata di discussione,

Non solo Bilancio: il consiglio approva provvedimenti per aree dismesse, musei e sport

Il secondo giorno ha visto l’ultima approvazione di emendamento per Marco Pinti, che ricordiamo ne ha presentati in tutto 128. Dopo i sette della prima sera, l’ottavo e ultimo suo emendamento approvato (all’unanimità) è stato quello che ha destinato 10mila euro alla protezione civile di Varese,

Approvato all’unanimità anche l’emendamento di Simone Longhini, che chiede all’’Amministrazione comunale di favorire la nascita e l’organizzazione dei gruppi di controllo di vicinato. Approvato a maggioranza invece l’emendamento di Luca Paris e Elena Baratelli che destina 50mila euro per preparare Varese a concorrere al contest per le città giardino d’Europa.

Tutti approvati i quattro emendamenti di Giacomo Fisco, tre dei quali addirittura all’unanimità: la creazione di un fondo da 10.000 euro per la Consulta Giovanile, lo stanziamento di 20.000 euro per finanziare un bando di Startup giovanili, la creazione di un fondo da 10.000 euro per finanziare i Viaggi della Memoria. Approvato a maggioranza invece lo stanziamento di 100.000 euro per la realizzazione di uno SkatePark, entro il 2021: a non piacere alle oppossizioni soprattutto il sistema di fundrising, che rende meno chiaro l’apporto del comune al progetto.

Completamente “ a secco” resta invece la new entry Stefano Clerici: dei 34 emendamenti presentati non ne è stato approvato nemmeno uno, anche perchè l’assessore al bilancio ha dato parere negativo per tutti, con una motivazione comune «Prevedono tutte dei trasferimenti importanti, circa 200-300mila euro l’una, che impattano su servizi istituzionali, servizi ausiliari educativi, parte degli stanziamenti della cultura. Un impegno gravoso, a cui darò sempre parere negativo».

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.