Luino, mercato più aperto con le nuove regole

Ma gli ambulanti saranno chiamati al rispetto delle norme di distanziamento fra un banco e l’altro

Tutti pazzi per il mercato di Luino (inserita in galleria)

Il tendone in materiale plastico che “contiene“ il banco, e fino a terra, resterà, come pure l’obbligo di mantenere la distanza fra un ambulante e l’altro di almeno un metro, distanze che i proprietari o gestori dei posteggi al mercato di Luino dovranno far valere anche per gli acquirenti, monitorando che non si formino assembramenti di fronte allo spazio di vendita.

Decadono invece i varchi sorvegliati di ingresso e di uscita al mercato di Luino, così come l’obbligo di misurazione della temperatura corporea che era invece solo pochi giorni fa prerequisito essenziale per far visita e comprare nel celebre appuntamento del mercoledì.

Che a Luino vuol dire arrivo di banchi anche da fuori regione, dal Piemonte in particolare.

Sono le nuove regole pubblicate oggi, lunedì primo di giugno all’albo pretorio della città lacustre, disposizioni che non rimarranno così in eterno, ma saranno passibili di emendamenti – migliorativi o meno – a secondari come evolverà la pandemia.

Resta per ora ferma l’attività di spunta, vale a dire la possibilità in caso di assenza del titolare del parcheggio, di poter occupare quel posto da parte di un altro commerciante all’inizio del mercato.

E’ inoltre vietata la vendita di beni usati.

LUINO ORDINANZA MERCATO DEL PRIMO GIUGNO

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore