Ricordando Padre Sorge, che “leggeva l’uomo con gli occhi di Dio”

Acli e Movimento Federalista Europeo commemorano la figura del padre gesuita, figura rilevante della Chiesa italiana, scomparso un mese fa all'Aloisianum

Generica 2020

A distanza di un mese dalla scomparsa, Acli e Movimento Federalista Europeo commemorano la figura di padre Bartolomeo Sorge, gesuita, figura rilevante della Chiesa italiana.

Le Acli provinciali di Varese, in collaborazione con MFE sezione di Varese, promuovono (1 dicembre, ore 20.45, onlineuna serata di dialogo con Chiara Tintori, autrice – con padre Sorge – del libro Perché l’Europa ci salverà. Dialoghi al tempo della pandemia, edizioni Terrasanta, volume disponibile dal 3 dicembre.

Padre Sorge è stata una figura centrale della Chiesa italiana post-conciliare: ha diretto La Civiltà Cattolica – la rivista dei Gesuiti – dal 1973 al 1985 e, a Milano, ha fondato Aggiornamenti Sociali, rivista importante nell’analisi e nella riflessionesul cattolicesimo democratico e sulla presenza dei cattolici italiani in politica. Ha diretto anche Popoli, la rivista missionaria dei gesuiti, altro importante luogo di elaborazione.

Padre Sorge ha passato gli ultimi anni della sua vita all’Aloisianum di Gallarate, l’istituto dei gesuiti che è stato un importante luogo di confronto e formazione soprattutto negli anni seguiti al Concilio Vaticano II. Anche per questo le associazioni varesine hanno voluto ricordare subito la sua figura con una serata che non è solo un omaggio distaccato, ma guarda al mondo, al futuro e alle sue sfide. Nel segno di una fede che non rimane estranea al contesto in cui vivono gli uomini.

L’incontro, in programma martedì 1 dicembre a partire dalle 20.45, prevede alcuni contributi video e una conversazion con Chiara Tintori: si può seguire all’indirizzo https://global.gotomeeting.com/join/253437501

All’Aloisianum di Gallarate, la casa dei gesuiti che ha perso dodici confratelli in venti giorni

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.