Assessore e presidente di cooperativa: «Incompatibilità per Cesare Crespi»

Bagarre in commissione affari istituzionali: «La cooperativa si occupa delle pulizie del palazzo municipale». L’accusato: «Nessuna conflitto»

Bagarre in commissione affari istituzionali a Tradate. Nel mirino l’assessore ai servizi sociali Cesare Crespi che è anche presidente della cooperativa San Carlo che tra i diversi lavori si occupa anche delle pulizie del palazzo municipale. La discussione è avvenuta martedì sera tra l’assessore e i consiglieri Piergiorgio Campanini e Carlo Uslenghi. Oggetto proprio la doppia funzione di Crespi «in conflitto di competenze, di assessore e al tempo stesso di presidente di una cooperativa convenzionata con il Comune ed incaricata delle pulizie del palazzo municipale – spiega Carlo Uslenghi -. Si può essere assessori o in alternativa presidenti di cooperative,  ma in ogni caso non si può essere rappresentanti istituzionali che non conoscono (o fanno finta di non conoscere, e ciò sarebbe più grave!) quei principi fondamentali di etica pubblica per i quali chi esercita l’azione amministrativa con funzioni di assessore, lo deve fare al di sopra delle parti, arbitro tra le pari opportunità offerte alla civica comunità, e non giocatore, seppur di interessi legittimi, di una sola parte, la sua, che rappresenta quale presidente di una cooperativa incaricata direttamente delle pulizie del palazzo municipale, senza alcun bando pubblico (ma quanto costa annualmente alla comunità l’incarico, integrazioni comprese ?)».
L’assessore crespi commenta l’accaduto con poche parole: «Era noto e stranoto che io avessi questa doppia funzione e da quel che ne so non c’è alcuna incompatibilità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore