La vendita delle farmacie va in consiglio comunale

Opposizione sul piede di guerra di fronte all'ipotesi, i sindacati valutano lo sciopero: giovedì sera si discute sul tema e l'aria è agitata

La vendita delle farmacie approda domani, 25 ottobre, in consiglio comunale a Samarate. L’operazione di vendita è finalizzata a fare quadrare i conti del bilancio, è stata preceduta da un animato dibattito ed è fortemente criticata dalle opposizioni tutte. «Una svendita che serve solo per "fare cassa" in tempi brevi» dice Ilaria Ceriani, segretario del Pd samaratese, che boccia la vendita di «servizi che ancora rendono». Sulla stessa linea critica verso la giunta Tarantino si muovono anche la lista civica, Futuro e Libertà e l’IdV. «Tutte quelle dichiarazioni fatte dal Sindaco nei mesi passati in cui teneva a ribadire come la vendita (con il senno di poi si potrebbe chiamare svendita) delle farmacie sarebbe stata solo la soluzione estrema per rispettare il patto di stabilità, sono cadute nel vuoto» scrive l’Idv sul suo blog. Il centrosinistra è anche pronto a rivolgersi anche alla Corte dei Conti per cercare di fermare l’operazione.

Un tema più specifico, nella vicenda, riveste anche la posizione dei lavoratori. «Sembra che non vogliano insierire tutele per i dipendenti, perchè ovviamente meno vincoli e garanzie per il personale si inseriscono nel bando, e più questo diventa appetibile ai compratori» dice ancora Ilaria Ceriani del Pd. Anche i sindacati sono sul piede di guerra di fronte a questa ipotesi e non si esclude lo sciopero dei farmacisti che gestiscono i due punti vendita di Verghera e San Macario.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Ottobre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.