Rari Nantes trionfa al trofeo “Città di Saronno”

Oltre 600 atleti da tutta la regione hanno partecipato al 25 aprile alle gare che si sono svolte nella piscina comunale di via Miola

Rari Nantes Saronno

Sabato 25 aprile si è svolta la XXVI edizione del Trofeo “Città di Saronno”, ultima manifestazione della stagione natatoria organizzata dalla Rari Nantes in collaborazione con Saronno Servizi SSD e con il patrocinio dell’amministrazione comunale. Dopo i master, i disabili e i propaganda, a scendere in acqua sono stati i quasi 80 atleti del settore agonistico della società saronnese che si sono confrontati con atleti provenienti da tutta la regione e anche con qualche rappresentativa extra lombarda.

Circa 600 nuotatori -100 in più dell’anno scorso- si sono dati battaglia sui 100 metri farfalla, sui 100 metri rana e sui 100 metri dorso la mattina, concludendo con le staffette 4x 50 metri mista le gare della prima parte. Si è ripreso nel pomeriggio con i 50 e i 100 metri stile libero, i 100 misti e le staffette 4 x 50 metri stile libero.

A trionfare, confermando il titolo dello scorso anno, è stata ancora una volta proprio la Rari Nantes Saronno, con una straordinaria prova di carattere da parte di tutti gli atleti. Prima società classificata la società di casa, quindi, davanti al Nuoto Club Brebbia e alla In Sport.

«Grande entusiasmo da parte di tutti i nuotatori, ma anche dai tecnici coordinati da Leonardo Sanesi, che hanno visto premiare tutti i loro sforzi, e ovviamente dalla dirigenza della società saronnese, contenta anche per il grande risultato organizzativo – commentano soddisfatti dalla società -. La grande partecipazione e il maltempo non hanno abbassato gli standard di accoglienza che la Rari Nantes si propone di mantenere nei confronti delle società ospiti, molte delle quali alla prima trasferta saronnese».

Alle premiazioni, oltre al presidente della Rari Nantes, hanno partecipato Franco Casali, presidente della Saronno Servizi SSD, il quale si è anche congedato dopo i cinque anni del suo mandato, il consigliere delegato allo sport Mauro Lattuada e una rappresentativa dell’AVIS Comunale di Saronno.

«Anche molti genitori e collaboratori hanno contribuito attivamente alla riuscita dell’evento, aiutando nell’allestimento del campo gara e nella gestione del pranzo organizzato per gli atleti presso la tensostruttura esterna – concludono dalla società –. Una grande sinergia che ha permesso di realizzare, ancora una volta, una bella manifestazione di sport e di aggregazione, come nella tradizione del club saronnese».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 28 aprile 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore