Varese è la quarta “potenza” del turismo lombardo

Cresce la ricettività turistica in provincia. Secondo i dati dell'Ufficio studi della Camera di Commercio i posti letto in undici anni sono aumentati del 45% grazie alla cosiddetta ospitalità complementare

Albergo Ristorante la Madonnina

Se provate a cercare la categoria airbnb nel glossario della ricettività turistica redatto dall’Istat, non la trovate. Ci sono alberghi, bed and breakfast, stanze e appartamenti, ma non il nuovo fenomeno dell’ospitalità gestita dalle piattaforme informatiche. Eppure esiste e sta cambiando la cosiddetta ospitalità complementare, in genere rappresentata da ostelli, case vacanza, foresterie, campeggi e bed and breakfast, per citare i principali. (nella foto un albergo ristorante di Cantello)

Il fenomeno dell’ospitalità complementare fa leva su due aspetti legati tra loro. Da una parte c’è una disintermediazione molto spinta, dall’altra la tendenza del turista a ricercare soluzioni su misura, più articolate rispetto all’offerta tradizionale, aspetto reso appunto più agevole dalla tecnologia. La nuova fotografia del turismo è dunque un mix di soluzioni tradizionali alberghiere e proposte “alternative” che vanno a integrare quell’offerta.

Le prove generali in Lombardia e in provincia di Varese sono state fatte con Expo il cui impatto sui flussi turistici regionali è stato piuttosto evidente, facendo registrare un + 10%  di presenze nel 2015, dato che si è consolidato l’anno dopo con una percentuale positiva pressoché identica. Un incremento notevole il cui impatto è stato assorbito senza problemi grazie all’offerta complessiva, alberghiera e non.

Nella classifica sui flussi turistici tra le province lombarde, Varese si colloca subito dopo i colossi Milano, Brescia e Como (con quest’ultima se la gioca quasi alla pari). Secondo i dati dell’Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio, pubblicati sul portale OsserVa, il sistema Varese può contare su 24.450 posti letto (nel 2006 erano 17mila) e su 507 strutture alberghiere ed extra-alberghiere (nel 2006 erano 299).

La mappa della ricettività turistica varesina nel 2006 era sostanzialmente diversa. Allora gli alberghi pesavano per un quota pari al 56% degli esercizi turistici, nel 2016 è scesa al 30%. A questo calo corrisponde una crescita  degli esercizi complementari al 70%, comprendendo bed and breakfast (233 nell’ultima rilevazione, per oltre mille posti letto), case vacanze, foresterie, campeggi e ostelli. Si tratta di un’offerta limitata di posti letto ma negli ultimi anni questa quota è ulteriormente aumentata, al punto che l’offerta, di posti letto alberghieri e non, tende ad allinearsi  (12.798 contro 11.652).

Ritornando alla fotografia scattata dall’Istat nell’ultimo rapporto sul turismo è interessante notare che la tendenza evidenziata dall’Ufficio Studi della Camera di Commercio, cioè di una crescita delle strutture non alberghiere (B&B, campeggi, villaggi turistici, alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale e agriturismi), in Italia è consolidata da qualche anno. Secondo l’istituto di statistica, il numero dei posti letto cresce in tutte le tipologie: nei bed & breakfast del 7,7 per cento, nei campeggi e villaggi turistici del 6,1 per cento, negli agriturismi del 3,7 per cento e negli alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale dell’1 per cento.  E senza la quota degli airbnb.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Luglio 2017
Leggi i commenti

Foto

Varese è la quarta “potenza” del turismo lombardo 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.