BiCa, la biblioteca si prende cura dell’animo e anche del corpo

La modernissima biblioteca di Carnago in tre anni è diventata un punto di riferimento, propone anche corsi per tutti: tra i libri si fa anche ginnastica

Bica Biblioteca Carnago 2017-2018

Vai in biblioteca e prendi un libro. Ma prendi anche un caffè, fai una lezione di lingua araba, fai ginnastica tra gli scaffali dei libri. Tutte cose che si possono fare davvero, alla BiCa, la biblioteca di Carnago che ha festeggiato quest’anno i tre anni di attività.

Galleria fotografica

Bica Biblioteca Carnago 2017-2018 4 di 15

La struttura – ospitata nell’antica canonica, tra gli edifici già antichi del paese – è stata una scommessa coraggiosa: abbiamo raccontato in diverse occasioni l’idea rivoluzionaria, gli ambienti curati, l’apertura sette giorni su sette, la capacità di questa biblioteca innovativa di attrarre frequentatori da un territorio ben più vasto del solo paese (arrivano studenti anche da fuori Provincia).

«Il libro qui è lo spunto, perché intorno alla biblioteca ruotano tanto iniziative, occasioni di socialità» spiega Giuseppe Imbriaco, uno dei volti di riferimento della Bica, bibliotecario fin dall’apertura nel 2015. «Quest’anno abbiamo avuto quasi trenta corsi annuali, a cui si aggiungono altri semestrali e con periodi più brevi» racconta, facendo un po’ il punto di quest’ultimo anno di attività. Il “catalogo” è ricchissimo, qui ad esempio ci sono i corsi di lingue (compresi cinese, arabo e russo, inglese per bambini), di ginnastica runica, quello di degustazione di birra e vino. Convivono fianco a fianco il “Mese del cane” che ha animato il mese di maggio e il CoderDojo: una domenica al mese, in collaborazione con CoderDojo Arese, sulla base del format irlandese nato del 2011, in biblioteca si insegna gratuitamente ai ragazzi dai 9 ai 16 anni la programmazione informatica e delle app (mentre in parallelo i genitori possono partecipare a incontri per ragionare sull’uso tecnologie e le implicazioni educative). C’è un dato che dimostra poi l’uso quotidiano anche come luogo di socialità, di studio, di tempo libero in senso ampio: lo scorso anno la BiCa ha fornito 7046 sessioni di navigazioni Internet, per un totale di 637mila minuti. «La metà dei minuti di navigazione garantite da tutte le biblioteche del Sistema Panizzi», il sistema bibliotecario di cui fa parte BiCa.

Un anno di BiCa biblioteca Carnago

(Nella foto Jessica Grilli, volontaria in servizio civile; l’assessore Elena Castiglioni; il bibliotecario Giuseppe Imbriaco)

Tra gli aspetti particolari di questa innovativa biblioteca, c’è il fatto di avere tante attività orientate non solo a nutrire la mente e l’animo (vera, profonda vocazione di ogni biblioteca) ma anche a prendersi cura del corpo. Così i saloni della biblioteca si trasformano anche in luogo dove fare ginnastica una volta a settimana, ma la bella struttura di via Libertà 3 ospita anche – in alcuni momenti dell’anno – le visite senologiche promosse insieme a ASST Sette Laghi e associazione CAOS. «Abbiamo allestito tre sale ambulatorio per accogliere cinquanta donne, lo scorso 26 maggio. Lo rifaremo ancora a ottobre». È anche una funzione importante per la popolazione anziana, che è sempre in Italia ha una incidenza sempre maggiore ma è un target difficile da intercettare nelle biblioteche (anche per questo, al lunedì e giovedì, alla BiCa c’è anche lo sportello dello Spi Cgil, con il centro di accoglienza fiscale).

In questo senso, la BiCa sta già facendo da apripista a un’altra operazione interessante di tipo urbanistico-sociale: il recupero della “area Macchi”, struttura dismessa che si trova subito a fianco e che oggi è un cantiere in via di ultimazione. «La nuova struttura ospiterà gli ambulatori dei medici di base e anche la attività di vita salutare oggi ospitata in biblioteca» spiega Elena Castiglioni, vicesindaco e assessore ai servizi sociali e all’istruzione di Carnago. «Le due strutture saranno comunicanti, con un passaggio pedonale: l’idea è dunque che lo spazio culturale e quello socio-sanitario si compenetrino, perché riteniamo che le due funzioni vadano una in supporto dell’altra. Anche rispetto a una popolazione anziana che deve essere mantenuta attiva». Anche alcuni scaffali di libri della biblioteca – quelli dedicati al tema della salute – finiranno nella nuova struttura, disponibili con il sistema dell’autoprestito.

Bica Biblioteca Carnago 2017-2018

Certo: non di soli corsi vive la biblioteca, i libri occupano una posizione importante. Con il prestito ad adulti e anche tante attività per ragazzi. Come il “Superlettore”, «un concorso di lettura che va dai primi di maggio a fine estate, quindi i bimbi hanno anche il tempo delle vacanze per leggere» ci racconta Jessica Grilli, che fa qui il Servizio Civile insieme a Lisa Sito. «I bambini hanno a disposizione un catalogo e possono “votare” i vari libri,diventa anche un momento d’incontro e scambio tra loro». Pochi giorni dopo l’avvio c’erano già 76 iscritti, quando ancora mancava un mese alla fine della scuola. E adesso c’è una estate intera davanti, per leggere.

 

Biblioteca di Carnago
Orari di apertura: lunedì 9-13, martedì mercoledì giovedì e venerdì 14.30-19, sabato 10-19 e 19-23.30, domenica 14.30-19
Utenti attivi 2017: 1233

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Giugno 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Bica Biblioteca Carnago 2017-2018 4 di 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.