Cane e padrona aggrediti da un pit bull

Il golden retriver della donna è morto a causa delle ferite riportate mentre la donna è stata portata in ospedale

polizia locale unità cinofila

Pit bull senza guinzaglio aggredisce una donna e il suo golden retriver mentre passeggiano in via Torino, a Legnano. Il golden retriver non ce l’ha fatta mentre la donna è stata ricoverata in ospedale a Legnano, fortunatamente non in condizioni gravi.

L’aggressione è avvenuta questa mattina, attorno alle 8, in una via di una zona residenziale. La donna, 49enne, stava passeggiando col suo cane quando un altro cane, a quanto pare senza guinzaglio e museruola, ha azzannato prima il golden retriver e poi la signora, trascinandoli in strada.

Sul posto è intervenuta un’ambulanza per soccorrere la donna e la Polizia Locale di Legnano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio Martini Ossola

    Spero che il proprietario di questo cane paghi molto caro per quello che ha causato,sarà un esempio per tutti gli incivili che lasciano liberi nei parchi e nei luoghi pubblici questi cani che sono per indole molto aggressivi con i propri simili. La stupidità è davvero senza limiti e molte persone non imparano nulla dalle disgrazie del passato.

  2. Scritto da mike

    Mi auguro di cuore che quanto auspica il Sig. Giorgio possa avverarsi, ma secondo voi, in un Paese dove ti “scontano” e ti riducono pene gravissime come l’omicidio, un’aggressione ad un cane verrà punita come dio comanda? Per me è pura fantascienza, purtroppo! L’unica cosa che sono capaci di fare è quella di sopprimere il cane … e non il padrone!

  3. Scritto da Felice

    La regolamentazione dei cani in Italia si basa sul buonismo e sull’opportunismo. Le regole ci sono ma mai far notare che non vengono applicate..si rischiano le male parole quando va bene se non addirittura le botte e le azzannate dei cani stessi.
    Come per molti altri ambiti vige il Far West e la regola del prepotente di turno che solitamente si sceglie l’amico a quattro zampe dalla sua stessa indole.
    Fosse per me certe razze le vieterei ed imporrei la sterilizzazione forzata ma purtroppo subiamo il frutto del lavoro di molti politici che hanno cavalcato l’opportunismo nato dal tutelare più degli animali che delle persone.

  4. Scritto da pulun

    1. Vietare la vendita e l’allevamento dei pittbull
    2. Punire i fenomeni che gironzolano con questi cani senza gli adeguati tools
    E’ così difficile ?
    E comunque, non è vero che il comportamento aggressivo del cane dipende solo dall’ambiente in cui vive e dal padrone, esistono dei cani che per loro stessa natura sono pericolosi…avete mai avuto notizia di unapersona aggredita da un boxer ??

Segnala Errore