EasyJet cresce e investe in Italia e a Malpensa

Francois Bacchetta, Direttore di easyJet per Francia e Italia ha presentato dati e progetti con una grande novità che prevede l’apertura di un training center per i piloti a Lonate Pozzolo

Generico 2018

«No comment su Alitalia», l’incontro con easyJet inizia così. Francois Bacchetta, direttore di easyJet per Francia e Italia ha presentato dati e progetti con una grande novità che prevede l’apertura di un training center per i piloti a Lonate Pozzolo. 

«Il futuro – ha raccontato il manager della terza compagnia di volo in Italia – sarà sempre più orientato dal digitale che ci permetterà di personalizzare l’offerta a seconda della persona. Quest’anno abbiamo avuto uno sviluppo massiccio in Italia. Operiamo in 19 aeroporti con 41 nuove rotte e 1400 dipendenti in Italia. Abbiamo trasportato 18.5 milioni di persone».

«Vogliamo consolidare ancora la nostra presenza arrivando a 21 milioni di posti offerti nel 2019, 236 rotte e nuove connessioni. A Malpensa, Napoli e Venezia siamo i leader e nello scalo milanese arriverà presto l’Airbus 321neo, che con i 235 posti darà più volumi che sono importanti nei grandi scali. Stiamo lavorando in tutte le direzioni, vogliamo un prodotto per tutti e svilupperemo attività anche nel team attivo per l’area del turismo. A Malpensa abbiamo 21 aerei fissi per 62 rotte con oltre sette milioni di passeggeri. Siamo migliorati molto in servizio al cliente e speriamo di poter procedere ancora meglio e su questo stiamo dialogando con Sea». 

LE NUOVE ROTTE

Saranno quattro con partenza da Roma Fiumicino verso Nantes, da Genova e Verona ad Amsterdam e da Alghero a Basilea. 

IL TRAINING CENTER

Insieme a Bacchetta ha parlato Daniele Grassini. «La grande novità riguarda l’apertura di un training center a Lonate Pozzolo per l’aggiornamento e la formazione dei nostri piloti con simulatori di ultimissima generazione. Sarà il più importante in Europa. Questa struttura chiuderà il gap che c’era tra la scuola di volo e la pratica. Oggi un pilota di linea deve avere a che fare più con l’ampiezza che con la specializzazione e questo centro soddisfa questa caratteristica. È una occasione importante anche per il territorio e darà tanto lavoro perché sarà il punto di riferimento per gran parte dei piloti di tutta Europa». 

L’incontro è stata l’occasione per presentare Lorenzo Lagorio, che dal primo gennaio sarà il nuovo country manager. Una carriera lunga dieci anni all’interno di easyJet dove era entrato nel 2008 come responsabile delle risorse umane per l’Italia. Successivamente ha esteso il suo lavoro nel Sud Europa e dal 2016 la sua sede era Luton come responsabile HR per le operazioni di volo e servizi di bordo.  

Riguardo a Brexit Francois Bacchetta si è dichiarato ottimista «perché è nell’interesse di tutti proseguire a fornire servizi per tutta la popolazione». 

Nel “cervello” di Easyjet, seguendo la danza di trecento aerei sui cieli d’Europa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore