Robin è vivo, dopo tredici giorni “disperso” in montagna

Una famiglia gallaratese l'ha cercata per quasi due settimane, con grande mobilitazione anche degli abitanti della valle: "Era debolissimo e non riusciva a reggersi"

Generico 2018

È una bella storia a lieto fine, quella di Robin, cagnolino scappato nella notte di Capodanno e ritrovato dopo tredici giorni da “disperso”. E non in un contesto qualsiasi, ma in montagna, a 1300 metri di quota.

Robin è il cagnolino di un gallaratese che era in ferie a Macugnaga, buen ritiro di tanti gallaratesi: era scappato la notte di Capodanno, terrorizzato dai “botti”.

«Eravamo in casa a festeggiare e quando è suonata la mezzanotte i ragazzi sono usciti per vedere i fuochi d’artificio lasciando la porta socchiusa» » racconta il proprietario. «Robin evidentemente si è spaventato, invece di salire a nascondersi sotto il letto come ha fatto gli altri anni, ha infilato la porta e non l’abbiamo più visto. L’abbiamo inseguito subito ma a Pecetto sembrava di essere sotto un bombardamento, quindi chissà dove il terrore ha portato Robin. Quella stessa notte sono tornato alle 5 dopo cinque ore di ricerche infruttuosa. Lo abbiamo cercato per tredici notti e tredici giorni, lo abbiamo cercato anche al buio dopo la mezzanotte quando tutto era più tranquillo».

In tanti l’hanno cercato, fisicamente o condividendo i post sui social, tra cui quelli di VareseNews. Prima è stato avvistato da una bimba di sette anni, poi è stato intercettato di nuovo nella piccola località di Opaco, dietro la Cappelletta degli Inglesi. «Francesco ha cercato di avvicinarsi ma Robin, che non lo conosceva, prima ha cercato di morderlo e poi si è dato alla fuga verso Pecetto, con Francesco che lo inseguiva per non perderlo di vista. Robin nella sua fuga si è diretto a casa e si è nascosto nel sottoscala». E alla fine è stato recuperato ed è tornato tra le braccia dei proprietari: «Era debolissimo e non riusciva a reggersi. È magro da far impressione. Ora riposa, ha tanta sete, dorme e beve. Domani sentiremo cosa dice il veterinario».

La foto di Robin sano e salvo, da lavalledelrosa:

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore