Pro Patria – Alessandria non trovano il gol, 0-0 allo “Speroni”

Finisce senza reti tra tigrotti e grigi in una gara molto fisica ma con tanti errori da entrambe le parti

Pro Patria - Alessandria

Partita bloccata e pareggio 0-0 tra Pro Patria ed Alessandria. In entrambe le frazioni di gioco le squadre non riescono a trovare gli argomenti necessari per la vittoria, nonostante l’aggressività degli ospiti e le mosse di Javorcic a metà secondo tempo per cercare di incidere di più in zona gol. Fortunatamente Tornaghi è reattivo a poco dalla fine e salva una conclusione di Arrighini sulla linea. È a lui che si deve il punto conquistato, con la testa a domenica prossima quando i tigrotti saranno ospiti del Gozzano, alla caccia di una vittoria che manca, in campionato, da cinque partite.

Galleria fotografica

Pro Patria - Alessandria 4 di 29

Primo tempo nel quale Pro Patria e Alessandria si scambiano pochi colpi, all’insegna di una partita tattica e abbastanza chiusa. Al 7’ gli ospiti aprono le danze con il calcio d’angolo di Suljic per la testa di Prestia, con Tornaghi che respinge non senza affanni. Bel colpo di testa di Prestia che poco dopo però è costretto ad uscire dal campo a causa di un infortunio. I tigrotti davanti si fanno vedere all’11’, quando Kolaj riceve palla, salta Cosenza e tira di sinistro, conclusione che il portiere Valentini in tuffo para. Al 17’ la squadra di casa va vicinissima al gol, grazie alla sponda perfetta di Mastroianni che libera Pedone in area, che malgrado suo calcia alto da buona posizione. Pochi minuti dopo lo stesso Mastroianni cerca la porta con un tiro al volo che termina sul fondo. I grigi difendono alto, riescono a chiudere senza particolari difficoltà i tentativi individuali della Pro Patria. Al 25’, Eusepi con un colpo di tacco intelligente innesca Arrighini che arrivato nei pressi della porta viene fermato in angolo da Lombardoni. È una partita di difese, con le squadre corte, difficile trovare spazi. Le emozioni ne risentono, e sebbene l’andare dei minuti coincide con un aumento dell’intensità dell’Alessandria, di occasioni di fatto non se ne registrano, i tigrotti che stingono i denti e portano il pareggi negli spogliatoi.

Il canovaccio del primo tempo si ripropone nella ripresa, dando vita nel complesso ad una partita fisica, giocata a centrocampo. Al 2’ Arrighini scappa, controlla di tacco e calcia, fuori di un soffio. Poco dopo Kolaj ci riprova, sfondando sulla destra e tirando di sinistro, tiro insidioso che Valentini respinge. L’Alessandria si rende pericolosa poi con il calcio di punizione di Suljic, che buca la barriera ma trova un attento Tornaghi a negargli il gol. A questo punto gli allenatori mescolano le carte e Javorcic inserisce Defendi, Spizzichino e Masetti per avere più dinamicità offensiva. Rimane comunque una gara segnata dalle difficoltà che hanno le due squadre a gestire il possesso, con tanti errori di imprecisione e sbavature. Al 26’ la Pro conquista il primo calcio d’angolo della sua partita, Masetti mette in mezzo trovando Battistini che però non riesce a calciare ostacolato dalla difesa. Sempre Masetti, tra il 33’ e il 35’, si ritrova sui piedi due buone occasioni per calciare da fuori, ma entrambe le volte viene ribattuto. Al 38’ invece Tornaghi compie un miracolo sulla scorribanda di Cambiaso sulla sinistra: arrivato in fondo, il numero 20 grigio mette in mezzo per la deviazione di Arrighini che viene stoppata, praticamente sulla linea, di piede dal portiere tigrotto. Lo stesso asse si rinnova al 40’, con Arraghini che questa volta viene ribattuto da Boffelli. Poco dopo un corner l’Alessandria innesca in flipper in area, senza però trovare la rete visto che il tentativo sempre di Arrighini finisce in curva. La Pro soffre nel finale, si barrica nella propria aera resistendo tenacemente agli assalti piemontesi, che mettono continuamente sotto pressione la difesa, in particolare con i calci piazzati sui quali però nessuno trova deviazioni vincenti.

AURORA PRO PATRIA 1919 – US ALESSANDRIA 1912     0 – 0      (0 – 0)

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 4 Battistini, 19 Lombardoni, 3 Boffelli; 21 Colombo (38′ s.t. 6 Palesi), 8 Brignoli (18′ s.t. 26 Masetti), 16 Fietta (30′ s.t. 14 Bertoni), 7 Pedone (18′ s.t. 17 Spizzichino), 15 Galli; 27 Kolaj (18′ s.t. 18 Defendi), 9 Mastroianni. A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 5 Molnar, 10 Le Noci, 11 Parker, 24 Molinari, 25 Ferri.  All. Javorcic.

US ALESSANDRIA 1912 (3-5-2): 1 Valentini; 3 Sciacca, 33 Cosenza, 19 Prestia (10′ 5 Dossena); 20 Cambiaso, 4 Chiarello (20′ s.t. 13 Gerace), 24 Suljic (26′ s.t. 6 Gilli), 8 Castellano, 21 Celia (20′ s.t. 18 Cleur); 30 Arrighini, 9 Eusepi. A disposizione: 22 Crisanto, 2 Ponzio, 7 Akammadu, 11 Sartore, 15 Gjura, 17 Pandolfi, 25 Mhasi. All. Scazzola.

ARBITRO: Simone Galipò di Firenze (Costin De Santu Spataru della Sezione di Siena e Marco Toce della Sezione di Firenze).

Angoli: 1 – 8.  Recupero: 1′ p.t. – 4′ s.t. Ammoniti: Suljic (ALE); Battistini (PP). Note: Serata fresca e serena. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 999.

di
Pubblicato il 10 Novembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pro Patria - Alessandria 4 di 29

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore