Gita al Binario 21 per gli studenti dell’Educandato

I ragazzi delle terze hanno visitato anche il Memoriale della Shoah e conosciuto dalla guida i rallestramenti e il viaggio verso i campi di concentramento

Educandato Brissago Valtravaglia

Lo scorso venerdì gli alunni delle classi della scuola media di Roggiano si sono recate a Milano in uscita didattica.
Mentre prima e seconde hanno seguito un percorso incentrato sulla figura di Leonardo Da Vinci, tra Museo della scienza e della tecnologia e Castello Sforzesco, le terze si sono recate al Memoriale della Shoah di Milano e poi,
sulle orme di Manzoni e Verdi, in Galleria Vittorio Emanuele, San Fedele e Casa del Manzoni, infine al Museo Teatrale della Scala.

La visita al Memoriale è stata particolarmente forte e toccante. All’ingresso i ragazzi si sono radunati davanti ad una enorme installazione che reca a caratteri cubitali la scritta ”indifferenza”: è la rappresentazione del muro  dell’indifferenza che ha reso possibile l’Olocausto e che qui Liliana Segre – tra i promotori dell’apertura di un luogo della memoria in quest’area della Stazione Centrale di Milano – ha voluto.

I ragazzi sono stati accompagnati lungo il percorso che ebrei e prigionieri politici compivano prima di essere stipati nei carri-bestiame sul binario 21, da dove, tra 1943 e ‘45, sono partiti tanti treni destinati ai campi di sterminio e di concentramento di Auschwitz-Birkenau, Mauthausen e altri, o ai campi italiani di raccolta di Fossoli e Bolzano.

La guida ha raccontato come si svolgevano i rastrellamenti di uomini e donne, ragazzi e ragazze, l’ammassamento e il viaggio, che è stato senza ritorno per la maggior parte dei deportati, ricordati sul “muro dei nomi”.

Alle spalle della banchina, in uno spazio pensato per la meditazione, i ragazzi, ascoltando le parole della volontaria che li ha guidati e poi di Suor Andreina, la preside dell’Educandato, hanno potuto riflettere sul dramma
dell’Olocausto, il senso della memoria storica e l’importanza della coscienza critica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore