Open Day alla Liuc, la formazione che non conosce crisi

Buon successo per la due giorni di porte aperte nell'ateneo castellanzese. Oltre un centinaio le presenze agli sportelli informativi messi a disposizione dall'università e una certezza: i figli sono un investimento prioritario

Grande successo per l’open day della Libero istituto universitario Cattaneo di Castellanza, svoltosi il 5 e 6 maggio scorsi. Oltre un centinaio di studenti delle scuole superiori hanno fatto visita alla sede di piazza Castegnate informandosi nei vari sportelli messi a disposizione dall’università. Sono stati gli stessi studenti dell’università a fare l’accoglienza e a fornire informazioni sulle offerte dell’ateneo sia dal punto di vista delle facoltà che da quello dei servizi allo studente. Durante le due giornate, inoltre, sono stati organizzati incontri con i professori delle facoltà di ingegneria, giurisprudenza ed economia per illustrare i metodi didattici in uso e per rispondere alle domande dei ragazzi che hanno partecipato con intensità e con grande interesse ai vari incontri.

La formazione, dunque, non conosce crisi come hanno sottolineato anche i molti genitori presenti alla due giorni in accompagnamento ai propri figli o da soli: «Sappiamo che Liuc è una buona università – dice uno di loro – poi il fatto cha abbia un numero limitato di studenti permette agli studenti di essere più vicini ai propri docenti e permette agli insegnanti stessi di seguire con maggiore attenzione gli studenti stessi. Certo i costi sono più alti rispetto ad un’università statale ma la qualità giustifica questo elemento». Se arrancano quasi tutti i settori dell’economia in Liuc questo problema non si fa sentire, almeno dal punto di vista delle immatricolazioni. Due studenti delle superiori interrogati sul perchè sceglieranno Liuc rispondono con sicurezza: «Oltre alla buona qualità dell’insegnamento – spiegano – sappiamo che qui c’è un ottimo servizio di placement e questo significa che dopo la laurea sarà più facile entrare nel mondo del lavoro e accumulare esperienza».

Un buon rapporto tra qualità dell’insegnamento e servizi sono dunque il segreto del successo del piccolo ateneo che convoglia su di sè l’attenzione degli studenti della zona, che la scelgono anche per la vicinanza a casa, e quella degli studenti che vengono da fuori provincia per le qualità sopra elencate. L’open day è sempre indicativo per capire il successo di un ateneo e quello di quest’anno conferma il trend positivo della Liuc.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore