“Sarà un anno di grandi cambiamenti, sfruttateli tutti”

Il dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Claudio Merletti ha scelto il liceo Crespi di Busto Arsizio per avviare l’anno scolastico. “Tra Expo, nuovi percorsi e riforme ci aspettano tante novità -ha detto- e voi dovete essere in prima linea"

Ha scelto il liceo Crespi di Busto Arsizio per l’inaugurazione di questo ricco anno scolastico. Claudio Merletti, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, ha passato la mattinata nell’aula magna dello storico istutito per dialogare con gli studenti. «Questo sarà il grande anno di Expo e voi dovete esserne protagonisti», ha spiegato Merletti rivolgendosi sia agli alunni che ai professori. Ai primi ha chiesto di «vivere intensamente le tematiche che proporrà l’esposizione, visitandola ma sopratutto riflettendoci» mentre ai docenti ha chiesto di «cavalcare questa irripetibile opportunità» arrivando anche «a cambiare i programmi delle materie per favorire e approfondire il tema». Per affrontare al meglio l’Expo, dunque, «non sono necessarie risorse straordinarie ma una piegatura dell’ordinario».

Quello appena iniziato sarà anche l’anno in cui la scuola dovrebbe tornare a valutare le competenze, un termine che viene declinato «non nel semplice applicare le conoscenze ma nel capire che bisogna spereme il più possibile dagli anni qui dentro». Merletti si riferisce in particolar modo «a tutte quelle occasioni in cui, purtroppo, il docente non è quell’illuminato maestro che tutti noi vorremmo» ma è proprio lì che lo studente deve capire che «è necessario cogliere il massimo anche da queste situazioni». 

In questa logica il numero 1 del mondo della scuola scuola in provincia invita gli studenti «a partecipare alle consultazioni che saranno aperte sui 12 punti del governo nel piano "la buona scuola"  dicendo la propria considerazione senza paure, senza pregiudizi e senza censure». Un attivismo degli studenti che «sarà anche alle fondamenta del rilancio del Made in Italy perchè alla sua base ci deve essere la vostra creatività e il vostro genio». Ribadisce più volte nel suo discorso che «il rilancio non può che passare attraverso la rivalorizzazione della nostra storia» e per questo «sono fortemente convinto in un imminente rilancio del Liceo Classico». Ma c’è di più. «La scuola sta tornando a mettere l’accento sul coltivare le passioni e le capacità -continua Merletti- e non è un caso che quest’anno prende avvio il Liceo Sportivo e si sono moltiplicati gli indirizzi dedicati alla musica». Solo nella Provincia di Varese «in un solo anno siamo passati da 5 ad 11 sezioni musicali nelle scuole medie» e questo significa che «ci saranno migliaia di giovani con una grande preparazione in questo campo». Prendendo spunto da qui Merletti augura un buon anno scolastico a tutti i 138mila studenti così: «Lasciamo da parte le chiacchiere e rimettiamoci al lavoro prendendo nuovi spunti dalla nostra tradizione e dalla nostra memoria».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.