L’appello di Unicef Valcuvia: “Aiutiamo i bambini migranti”

Il comitato locale dell'organizzazione umanitaria lancia la raccolta fondi per aiutare i più piccoli bloccati al confine tra Grecia e Macedonia

Bambini migranti generiche

Secondo l’UNICEF, la disastrosa situazione che si presenta nei valichi di frontiera lungo la rotta balcanica terrestre, in particolare nella ex Repubblica Jugoslava di Macedonia e Grecia, ha lasciato migliaia di bambini bloccati, in una grave situazione di stress, a rischio di abusi e di contrarre malattie. Unicef Valcuvia sostiene la campagna “Aiuta i bambini in pericolo”.

Nel caos e nella confusione, i bambini sono stati costretti a dormire all’aperto in condizioni difficilissime per oltre una settimana, non hanno accesso ai servizi di base, come docce e cibo adeguato. Le famiglie rischiano di dividersi, e i bambini sono stati bloccati fuori dai centri di transito o per ore nei treni senza una chiara meta.

“Quello a cui assisto qui è vedere bambini piccoli, sotto i 5 anni, incastrati tra due recinzioni”, ha dichiarato Jesper Jensen, Coordinatore UNICEF per l’emergenza a Gevgelija, nell’ex Repubblica Jugoslava di Macedonia. “Non possono andare avanti e non possono tornare indietro – hanno bisogno di protezione e riposo e hanno bisogno di sapere cosa li aspetta”.

A causa della situazione in rapida evoluzione nei centri di transito di frontiera nella ex Repubblica Yugoslava di Macedonia, l’UNICEF sta aumentando la sua risposta umanitaria. Queste attività includono: facilitare l’accesso all’acqua e ai servizi igienici, in particolare per i minorenni e i bambini piccoli; fornire kit per l’igiene personale e cibo per i bambini e le loro famiglie in modo che possano affrontare situazioni in condizioni così difficili.

L’UNICEF rinnova l’appello per un approccio unitario e coordinato da parte di tutti i governi lungo le rotte di transito primarie e nei paesi di destinazione. Nessun bambino dovrebbe passare la notte senza riparo e senza accesso ai servizi di base.

Sostieni la campagna UNICEF “Aiuta i bambini in pericolo” con donazioni su www.unicef.it/bambininpericolo

E’ possibile donare anche tramite:

– bollettino di c/c postale numero 745.000, intestato a UNICEF Italia,

– telefonando al Numero Verde UNICEF 800 745 000

– bonifico bancario sul conto corrente intestato a UNICEF Italia su Banca Popolare Etica: IBAN IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051.

Per maggiori informazioni: Ufficio Stampa UNICEF Italia: tel.: 06 47809233 – 346;

cell.: 335/7275877 e 334/1196798; e-mail: press@unicef.it; Sito-web: www.unicef.it

Portavoce: tel.:342/8096397; e-mail: portavoce@unicef.it

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.