La Conferenza dei sindaci si riunisce per decidere la strategia

I prossimi 14, 15 e 16 dicembre si riunirà il nuovo organo consultivo dell'ATS Insubria formato dai rappresentanti del territorio per capire dove sta andando l'assistenza sanitaria

Day hospital oncoematologico pediatrico

Il territorio si mobilita per chiedere di poter gestire i cambiamenti sanitari senza subirli.

I prossimi 14, 15 e 16 dicembre, Samuele Astuti presiederà tre diverse riunioni della Conferenza dei Sindaci dell’ATS Insubria invitando i primi cittadini dei tre distretti ( legati alle due aziende ospedaliere varesine e a quella comasca) per capire problemi, perplessità e timori di quanto si sta disegnando con la riorganizzazione legata alla riforma della sanità: « Faremo il punto della situazione – spiega il presidente Samuele Astuti – avremo ospiti anche i direttori generale delle tre ASST che presenteranno i loro POAS ( i piani organizzativi del prossimo triennio) così che tutti potremo avere piena conoscenza dei piani di sviluppo. Da qui definiremo priorità e richieste che confluiranno in un unico documento che presenteremo in Regione, portando il pensiero del territorio».

Le riunioni si svolgeranno: mercoledì 14 dicembre alle ore 16 al Padiglione Monteggia di via Rossi a Varese la riunione del Distretto della Valle Olona; giovedì 15 dicembre all’Università Insubria in via Monte Generoso aula 11 alle ore 16 si svolgerà la riunione del Distretto dei Sette Laghi e il 16 dicembre alle ore 15 la riunione del Distretto Lariano.


La politica di riordino dell’attività sanitaria sta innescando una serie di polemiche nei territori per gli interventi che indeboliscono l’offerta ospedaliera:
qui il riassunto.

La nuova riforma della sanità porterà a cambiamenti nell’attuale assetto organizzativo. L’ospedale non sarà più il centro dell’offerta ma sarà in rete con il potenziamento dei presidi territoriali: ecco le linee

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore