Dalle benemerenze alla disco in piazza, tutti gli eventi per S. Giovanni

Tanti eventi per festeggiare San Giovanni: Dia Sotto Le Stelle, street food, discoteca in centro e -naturalmente - le Civiche benemerenze

San Giovanni

Busto si prepara a festeggiare San Giovanni con una festa più ricca che mai. E’ infatti fittissimo il calendario di attività in programma per il Santo Patrono della città, con eventi e manifestazioni che mischiano sacro e profano per una festa che durerà quattro giorni.

Accanto infatti ad appuntamenti tradizionali -come la consegna delle benemerenze civiche domenica- ci saranno tante novità a partire da una sessione estiva del Dia Sotto Le Stelle (giovedì) per arrivare ad una serata in cui il centro della città si trasformerà in una discoteca a cielo aperto (venerdì). Un lungo elenco di eventi che «ci deve rendere ancora più orgogliosi di essere bustocchi» dice il Primo Cittadino, Emanuele Antonelli, perchè «tra noi abbiamo persone che fanno tantissimo per gli altri, di nascosto e fuori dalla luce dei riflettori» e con queste giornate «avremo modo di ringraziarli a dovere».

Giovedì: Dia Sotto le Stelle e tradizioni

Ad aprire i festeggiamenti, giovedì 21 giugno, un doppio appuntamento tutto nel segno delle tradizioni. Torna infatti dopo 15 anni nel cortile del palazzo municipale il Dia Sotto Le Stelle con un’edizione estiva “speciale” per l’apprezzato festival di fotografia e arte multimediale. «Ci sarà un programma a sorpresa con la proiezione dei lavori più belli visti in questi anni», spiega Sarah Leoni di Andreella Photo e sempre nella stessa serata -dalle 21- si potranno ammirare alcune mostre allestite sotto i portici di Palazzo Gilardoni oltre ad assistere alle premiazioni dei vincitori del Busto Arsizio Photo Contest, «una prima edizione in cui ci sono stati 77 partecipanti che hanno scattato gran belle foto».

In contemporanea nella Sala Monaco della biblioteca l’associazione B300 organizza una serata dedicata alle tradizioni della città: aspettando la notte di San Giovanni. «E’ tempo che Busto riscopra fino in fondo la sua festa patronale» spiegano gli organizzatori, dando quindi l’appuntamento per una serata in cui si cercherà di capire perchè è stato scelto questo santo e che impatto ha avuto sulle tradizioni della città.

Venerdì: Red and White Party

Una discoteca a cielo aperto. Così si trasformerà Piazza San Giovanni a partire dalle 19 di venerdì 22 giugno con il “Red and White Party” durante il quale si alterneranno alla consolle 5 noti dj bustocchi: Paolo Daniele De Fusco, Fernando, Massimo Furlato, Issam Sbitity Black Angel e Zippo. «Quando ci hanno chiesto di fare questo evento abbiamo aderito immediatamente -spiega Emilio Bossi, uno degli organizzatori- creando un evento in grado di richiamare qualunque fascia di età» dal momento che «con i diversi dj ci saranno diversi tipi di musica e sarà bellissimo vedere ballare tutto il centro della città».

Una festa aperta a tutti e gratuita ma che avrà un dress code molto rigoroso: il rosso e il bianco, i colori della Città che festeggia San Giovanni. Per l’occasione i negozi del centro rimarranno aperti più a lungo del solito e ci saranno stand di diversi locali e birrerie della città «in modo da mettere in rilievo le peculiarità del nostro territorio», precisa l’assessore Paola Magugliani.

festa patronale 2018

Sabato: Street Sounds a Sacconago

Sabato 23 giugno torna invece l’appuntamento con “Street Sounds”, grande evento dedicato alla musica e allo street food. L’evento si svolgerà a Sacconago (piazza della Chiesa vecchia), a partire dalle 19: in programma musica dal vivo, dj set e karaoke e non mancherà il miglior cibo da strada per chi si vorrà fermare per l’aperitivo o la cena.

Durante la stessa giornata sarà inaugurata la seconda edizione del Premio Arte Carlo Farioli con l’apertura della mostra che vedrà esposti a Palazzo Cicogna 35 finalisti sui 142 partecipanti al concorso. Le opere saranno in mostra fino all’8 luglio e nell’ambito dell’inaugurazione -sabato alle 18- saranno proclamati i vincitori del concorso “In-stabili equilibri”. «E’ un onore per noi ospitare questa seconda edizione del premio alle Civiche Raccolte d’arte –osserva l’assessore alla Cultura Manuela Maffioli–. L’alto numero dei partecipanti ci offre l’ulteriore conferma che la cultura porta Busto oltre i suoi confini e porta in città tante persone pronte a scoprirne le bellezze».

Domenica: La giornata del ringraziamento

Il 24 giugno saranno assegnate le civiche benemerenze al termine di una giornata ricca di appuntamenti. Si inizia alle 11.30 in basilica San Giovanni dove Monsignor Franco Agnesi, vicario generale della diocesi di Milano ed ex parroco di san Giovanni, celebrerà la messa solenne del Santo Patrono insieme ai parroci della città. «Viviamo in un’epoca in cui è importante unire le persone ed è ancora meglio farlo con momenti di sana tradizione» ha commentato monsignor Severino Pagani sottolineando come «la valenza religiosa e civile di questa festa punta a risvegliare nelle persone un po’ di coscienza di solidarietà».

La cerimonia dedicata ai cittadini che hanno meritato il grazie della Città si svolgerà in serata nel quartiere di Borsano, all’oratorio Beato Pier Giorgio Frassati in via S. Tommaso d’Aquino 14. Una scelta del sindaco Antonelli per coinvolgere nelle celebrazioni tutti i quartieri cittadini dopo Sacconago nel 2016 e sant’Anna nel 2017. La serata prenderà il via alle 20.30, con l’omaggio al patrono del Coro e della Banda del Corpo Musicale Santa Cecilia di Borsano (diretti da Marco Michieletti) che proporrà un concerto composto dal miglior repertorio, un viaggio attraverso varie epoche e generi musicali, dal gospel alla marcia, dallo swing al pop rock, studiato dal direttore artistico Fabio Bonarota. 

Nella stessa giornata alle 12.00 il servizio di Didattica culturale proporrà una visita guidata al palazzo municipale gratuita per tutti i cittadini curiosi di conoscere meglio le caratteristiche storiche e architettoniche dell’edificio e di visitare alcuni ambienti interni. Non occorre la prenotazione, basterà presentarsi in portineria (via Fratelli d’Italia 12) qualche minuto prima delle 12. La visita durerà mezz’ora circa. 

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 20 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore