L’antifascismo si evolve, torna la festa provinciale della Resistenza

Torna anche quest’anno, all’area feste della Schiranna, la festa provinciale della Resistenza organizzata da Anpi, in programma da venerdì 30 agosto a domenica primo settembre.

eventi Varese

Torna anche quest’anno, all’area feste della Schiranna, la festa provinciale della Resistenza organizzata da Anpi, in programma da venerdì 30 agosto a domenica primo settembre.

«Quest’anno il titolo è un po’ particolare: “antifa … evolution” – Ha spiegato la presidente Anpi provinciale Ester De Tomasi – Mai come quest’anno infatti l’antifascismo ha dovuto evolversi, come si è evoluto e ha cambiato pelle il fascismo. L’evoluzione dell’antifascismo parte dalle parole di Primo Levi, che mai come oggi sono attuali. In “Se questo è un uomo”, dà un importante monito sull’evoluzione e sulla metamorfosi del fascismo: “Occorre essere diffidenti con chi cerca di convincerci con strumenti diversi dalla ragione, ossia con i capi carismatici: dobbiamo essere cauti nel delegare agli altri il nostro giudizio e la nostra volontà. Poiché è difficile distinguere i profeti veri dai falsi, è bene avere in sospetto tutti i profeti; è bene rinunciare alle verità rivelate, anche se ci esaltano per la loro semplicità e il loro splendore, anche se le troviamo comode perché si acquistano gratis”. L’attualità di queste parole è sconcertante, così come l’efficacia dei suggerimenti».

MOSTRE ED EVENTI NEL WEEKEND DI ANPI

Il weekend, come d’abitudine, sarà denso di concerti e incontri, ma sarà anche arricchito da due mostre permanenti.

La prima, di Pietro Macchione e Chiara Zangarini, è una mostra fotografica, che mostra l’occupazione di Varese da parte dei tedeschi dopo il settembre 1943. Tratta dal libro di Chiara Zangarini, che verrà presentato nel pomeriggio di sabato, sarà visibile per tutto il weekend e sarà strutturata in tre parti: la prima sulla situazione in Italia dopo l’otto settembre, l’altra sulla battaglia di San Martino, l’ultima parte sulla cattura degli ebrei, uniche foto in Italia che testimoniano questo genere di violenze.

La seconda mostra si intitola “Resistenza operaia Berlino 1942-45” e parla dell’organizzazione tedesca Saefkow-Jacob-Bästlein che dal 1942 al 1945, organizzò la resistenza. Costituita principalmente da operai, ma anche da intellettuali e insegnanti è arrivata a 500 aderenti, di cui 300 catturati e un centinaio uccisi dai nazisti. «Una mostra nata grazie alle figlie di alcuni di questi attivisti, tutti fucilati dai nazisti – spiegano gli organizzatori – e che vuole dimostrare la forte resistenza dei tedeschi al nazismo, spezzando l’idea tedeschi=nazisti».

Presenza costante anche le organizzazioni sindacali, che saranno protagoniste con i segretari Provinciali di CGIL Umberto Colombo, CISL Marco Roberto Pagano e UIL Antonio Massafradell’incontro di apertura moderato dal vicedirettore di Varesenews Michele Mancino dal titolo: l’evoluzione dell’antifascismo nel mondo del lavoro. Domenica invece, sul tema “L’antifascismo oggi e la sua evoluzione” saranno coinvolti i docenti Antonio Maria Orecchia e Giuseppe Armocida dell’Università dell’Insubria: moderatori i Direttori di Varese Report Andrea Giacometti e di Rete 55 Matteo Inzaghi.

IL PROGRAMMA DELLA FESTA PROVINCIALE DELLA RESISTENZA

Venerdì 30 agosto 2019

Ore 17.30

Discorso introduttivo di Ester Maria De Tomasi, presidente ANPI Provinciale Varese.

Inaugurazione della festa, taglio del nastro con saluto delle istituzioni e apertura della mostra “VARESE 1943 nel diario della guardia di frontiera tedesca”.

Incontro dibattito sul tema “l’evoluzione dell’antifascismo nel mondo del lavoro” con i Segretari Provinciali di CGIL Umberto Colombo, CISL Marco Roberto Pagano e UIL Antonio Massafra. Moderatore: Michele Mancino, Vicedirettore di VareseNews,

Ore 19.00 Presentazione della mostra “Resistenza operaia a Berlino” a cura del Centro Culturale Filippo Buonarroti.

Ore 19.30

Cena accompagnata dai canti e dalle musiche del CORO REBELDE.

Ore 21.00

Spettacolo musicale con il gruppo THOSE The House Of Sam Ensemble.

Sabato 31 agosto 2019

Ore 17.30

Presentazione del libro “VARESE 1943 nel diario della guardia di frontiera tedesca” con l’autrice prof.ssa Chiara Zangarini.

Ore 18.30

Incontro con Giovanni Bloisi “Ciclista della memoria” di ritorno dalla Russia. Ore 19.30

Cena.

Ore 21.00

Spettacolo musicale con il gruppo “A TESTA IN GIÙ, Tribute Band a Pino Daniele”.

Domenica 1 settembre 2019

Ore 10.00

Incontro con Alessandro Polio Salinbene del Comitato Nazionale Anpi – dibattito sul tema “Antifa evolution” “L’antifascismo oggi e la sua evoluzione” con il prof. Antonio Maria Orecchia e il prof. Giuseppe Armocida dell’Università dell’Insubria, i Direttori di Varese Report Andrea Giacometti e di Rete 55 Matteo Inzaghi e rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali.

Ore 13.00

Pranzo sociale. (Prenotazione entro il 27 agosto: telefono 0332.334407 – martedì e venerdì mattina – o all’email: anpivarese@tiscali.it)

Ore 16.30

Spettacolo di Carlo Albè “Gente come noi”.

Nel corso del pomeriggio laboratorio per i bambini a cura di Claudia “La regina dei fiori”

Ore 19.30

Cena.

Ore 20.30

Intervento di N azione Umana.

Ore 20.45

Afropop e danza acrobatica con i BLACKTRAIN BOYZ.

Ore 21.30

Spettacolo musicale con il gruppo FUJENTES EMIGRANTES EX FUJENTI (World’s Migrants Music)

Nel corso delle iniziative saranno presenti stand di associazioni, tra cui la Casa delle Donne di Gallarate, Libera, ARCI/ARCIGAY, N Azione Umana, ACLI, Stella Alpina, CGIL ed EOS di Varese, e rimarranno esposte le mostre “Resistenza Operaia a Berlino” e “VARESE 1943 nel diario della guardia di frontiera tedesca”.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 29 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore