La generosità degli alpini raccontata nel Libro Verde

Le due sezioni di Varese e Capolago hanno consegnato al vicesindaco Zanzi il bilancio sociale dell'associazione d'arma per il 2018

gli alpini consegnano il libro verde al vicesindaco

Sei milioni di euro e oltre 2milioni e 600.000 ore di lavoro donate. È il bilancio Solidale degli Alpini, un’associazione d’arma che rispetta la bandiera, ha un codice etico preciso, ricorrenze nazionali da commemorare ma anche un lato sociale e di servizio cresciuto nei decenni. 

Per questo l’associazione nazionale ha deciso di scrivere in un libro il bilancio sociale, il Libro Verde degli alpini. ( per leggere il documento completo)

Lo scorso anno, numeri alla mano, la solidarietà alpina ha fruttato in tutto quasi 78  milioni di euro tra iniziative sostenute e ore di lavoro regalate alla comunità.

Numeri di grande generosità che sono stati presentati questa mattina dalle sezioni alpini di Varese e Capolago al vicesindaco Daniele Zanzi. L’esigenza di mettere nero su bianco il grande cuore degli alpini è legato soprattutto al debito di fiducia che molte sezioni hanno verso quanti si affidano a  loro e alla loro macchina della solidarietà: « Non tutte le sezioni accettano di dichiarare quanto fatto – ha spiegato l’alpino Silvio Botter – perchè ritengono che faccia parte del proprio compito e non occorra darne visibilità».

Nella città di Varese sono arrivati fondi per 63.000 euro: da parte della sezione di Capolago che, in occasione dei 60 anni, ha deciso di raddoppiare le offerte (42.000 euro) comprando una delle stanze della pediatria al Del Ponte attraverso la fondazione Il Ponte del Sorriso. Cospicuo anche il monte ore a disposizione della collettività: 2000 ore per ciascuna delle due sezioni.

Una presenza importante per la città come ha sottolineato Daniele Zanzi, vicesindaco intervenuto in qualità di “ex alpino”: « Le penne nere sono sempre presenti ed esprimono un valore sociale importante che coinvolge tutta la collettività»

di
Pubblicato il 18 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore