“Super Eroi in Corsia”, da Cislago e Uboldo per i bambini del San Gerardo di Monza

I volontari dell’Associazione Amici dell’Infanzia di Cislago sono tornati infatti tra le corsie e nelle stanze

Generico 2018

Un’altra speciale giornata, quella vissuta lunedì 11 novembre dai piccoli pazienti del Centro Maria Letizia Verga e dei reparti di Pediatria e Onco Ematologia pediatrica dell’Ospedale San Gerardo di Monza.

I volontari dell’Associazione Amici dell’Infanzia di Cislago, desiderosi di realizzare la promessa fatta in occasione della loro prima visita di qualche mese fa, sono tornati infatti tra le corsie e nelle stanze, allietando i bambini, VERI e UNICI SUPER EROI, tra canti, balli, abbracci, sorrisi e tanti doni per bambini e ragazzi.

Una nuova occasione per consegnare i tantissimi giochi, donati o acquistati grazie alla grande generosità di chi ha scelto di sostenere il progetto “Super Eroi in Corsia”, questa volta inserito all’interno dei tanti eventi che il gruppo realizzerà in vista della “Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”.

«È stata una giornata particolarmente intensa, iniziata nel Laboratorio di Ricerca Tettamanti per lo studio e la cura delle Leucemie infantili. Qui, guidati dalla Dott.ssa Sarah Tettamanti, alla quale abbiamo voluto consegnare una targa di stima e ringraziamento, insieme ad Andrea Ciccioni, abbiamo ufficializzato la consegna di tre macchinari, acquistati dall’associazione “Quelli che..con Luca onlus” di Uboldo, grazie ad una donazione dei volontari del gruppo Amici dell’Infanzia – racconta Romina Codignoni, presidente Associazione Amici dell’Infanzia -. Sapere che su quei macchinari è stato posizionato il logo degli Amici dell’Infanzia, ci riempie di orgoglio e di speranza e ci convince sempre più a proseguire il cammino in sostegno della ricerca, al fianco di Andrea e della sua associazione».

Preparato il carico di doni, i volontari si sono velocemente trasformati nei personaggi che i bambini dei vari reparti attendevano: «Sapevamo perfettamente che non sarebbe stato facile, ma ancora una volta abbiamo respirato la VITA, e tutto il suo senso, che troppo spesso ci sfugge. La forza, il coraggio e la grande gioia negli occhi dei tanti bambini e ragazzi che abbiamo incontrato, ci hanno dato la carica necessaria per affrontare questa giornata – prosegue la presidente -. Perché mentre col fiato corto per le emozioni, cercavamo di sprigionare allegria, divertimento, spensieratezza e tutto l’amore che potevamo, loro, i veri SUPER EROI, ci hanno regalato ancora una volta emozioni indescrivibili. Negli occhi riconoscenti dei genitori, c’era la forza, l’immenso coraggio, e la speranza, frutto della gioia riflessa dei loro bambini. Non dimenticheremo mai il momento in cui, quel dolcissimo ragazzo quindicenne, incontrato nel centro Maria Letizia Verga, timidamente ci ha detto: “Sono qui per dei controlli, ma io sono guarito. Mi piacerebbe molto fare il volontario come voi e regalare sorrisi e speranze ai bambini”. Ringraziamo di cuore le persone che hanno sostenuto il nostro progetto, dimostrando grande generosità, i volontari ABIO BRIANZA che ci hanno guidati nei vari reparti, lo staff medico ed infermieristico, per questa giornata e per tutto ciò che quotidianamente fanno per i bambini, per i giovani adolescenti e per le loro famiglie».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore