È morto don Ampelio Rossi, fu parroco a Rovate e Abbiate Guazzone

Si è spento nella propria all'età di 87 anni. La camera ardente è allestita presso la casa parrocchiale di Santa Maria del Cerro

don Ampelio Rossi

È morto don Ampelio Rossi, volto noto nella provincia di Varese per la sua attività ecclesiale in diverse parrocchie. Nato nel 1936 si è spento nella notte tra lunedì 1 e martedì 2 marzo a Cassano Magnago, dove viveva dal 2010 in supporto all’attivi della parrocchia San Giulio. Don Ampelio era nato a Bolladello di Cairate, ma si era trasferito presto proprio a Cassano con la famiglia. Ordinato prete nel 1959, divenne vice parroco a Parabiago nel 1959, mentre negli anni ’60 fu parroco a Corrido, vicino a Porlezza, e poi a San Gerardo a Monza.

Fu nel 1975 che tornò nella provincia di Varese, diventando parroco di Rovate, a Caronno Varesino, poi nel 1984 arrivò ad Abbiate Guazzone, frazione di Tradate, dove anche qui ricoprì il ruolo di parroco per dieci anni. In entrambe le comunità lo ricordano ancora oggi con molto affetto e ammirazione. Nel 1994 venne spostato a Cesano Maderno e nel 2010 tornò a Cassano Magnago dove viveva anche la sorella con la sua famiglia.

La notizia della morte di don Ampelio è stata data dalla Comunità Pastorale San Maurizio di Cassano Magnano. La camera ardente è allestita presso la casa parrocchiale di Santa Maria del Cerro a partire dalle ore 15.00 di oggi, martedì 2 Marzo. I funerali dovrebbero svolgersi nella giornata di giovedì.

Inserisci la tua partecipazione

Manuel Sgarella
manuel.sgarella@varesenews.it

 

Raccontiamo storie. Lo facciamo con passione, ascoltando le persone e le loro necessità. Cerchiamo sempre un confronto per poter crescere. Per farlo insieme a noi, abbonati a VareseNews. 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.