Arcisate-Stabio: il Cipe ha approvato la ripresa dei lavori

A dirlo, il sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai trasporti Umberto del Basso de Caro all’assemblea che ha celebrato i 70 anni di Ance. Soddisfazione dei sindaci del territorio

arcisate stabio

L’intervento di Umberto del Basso de Caro, sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai trasporti, all’assemblea che ha celebrato i 70 anni di Ance è stato fondamentale per i comuni della Valceresio.

Soprattutto per poche ma fondamentali parole da lui pronunciate: «La ripresa dei lavori dell’Arcisate Stabio è stata approvata dal Cipe Pochi giorni fa». Parole attese da tempo, nei paesi coinvolti dal cantiere.

«Era l’ultimo fondamentale tassello che mancava per la ripresa imminente dei lavori – ha commentato infatti il sindaco di Induno Olona, Marco Cavallin – Il nostro territorio e io per primo attendevamo con ansia questa notizia. Ora che questo fondamentale passo é stato fatto ci aspettiamo la ripresa dei lavori e il rispetto del resto del cronoprogramma dei lavori che ci é stato presentato a dicembre 2014, sul cui rispetto sono concentrati tutti i miei sforzi di amministratore».

«L’attivazione all’esercizio della linea Arcisate-Stabio diventa finalmente una prospettiva concreta, dopo anni di disagi ed incertezze – ha commentato la deputata del Partito Democratico, Maria Chiara Gadda – RFI ha eseguito le procedure di gara per individuare un nuovo appaltatore e il 9 giugno 2015 l’impresa SALCEF S.p.A. è risultata aggiudicataria dei lavori. Si prevede di procedere alla consegna dei lavori al nuovo appaltatore entro il mese di luglio, con l’obiettivo di attivare la linea all’esercizio entro il 2017».

La realizzazione di opere pubbliche è un elemento importante per dare rilancio allo sviluppo del nostro Paese. «La linea del Governo è molto precisa: definire un ordine di priorità di poche opere realmente strategiche, che devono essere concluse in tempi certi. Quanto si è verificato con la Arcisate-Stabio non deve potere più avvenire» ha ricordato infine Gadda, riprendendo le parole pronunciate dal Sottosegretario De Caro.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore