Il centrodestra cardanese riparte con Insieme per il futuro

Dopo la rottura con Forza Italia di Strino. E nel gruppo c'è anche il candidato sindaco del 2014 del Movimento 5 Stelle

centrodestra Insieme per il futuro Cardano al Campo

Il centrodestra di Cardano al Campo si affranca da Forza Italia e, accogliendo anche altri gruppi civici, fonda un nuovo gruppo: “Insieme per il futuro” è il nome scelto dalla formazione, che sarà rappresentata in consiglio comunale da Valter Tomasini. Curiosità: il gruppo dà l’addio al suo (ex) candidato sindaco (Giacomo Iametti, unico rimasto nel gruppo Cardano Rinasce) ma vede nelle sue fila un altro candidato sindaco del 2014 (che però non è in consiglio).

Ma andiamo per ordine. Le acque nel centrodestra erano agitate da tempo, specie nei confronti del coordinatore di Forza Italia, Patrizio Strino (contestato da un gruppo d’iscritti FI) e in misura minore – per ragioni di metodo di lavoro – con il capogruppo Giacomo Iametti (che pure viene «ringraziato per il lavoro svolto»). Tra gli ultimi motivi di attrito, anche la scelta di Cardano Rinasce di aderire alla mozione comune per intitolare il municipio alla sindaco Laura Prati: scelta «legittima», ma portata avanti da Iametti «senza consultarsi con gli altri».

Di qui la scelta di un nuovo gruppo, con l’annuncio dato ufficialmente martedì sera: in Insieme per il futuro confluiscono i gruppi di Lega Nord, Fratelli D’Italia ma anche gli Indipendenti per Cardano. E non solo: ci sono anche gli ex Forza Italia (entrati in Indipendenti) e «i ragazzi del Movimento Italia Nazione» (destra radicale, confluiti in FdI). Più una presenza particolare: Stefano Crocetti, che era il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle e ora aderisce al nuovo gruppo.

«Il nuovo gruppo, si adopererà per far emergere tutto quel sottobosco di criticità e manchevolezze che vigono nel nostro comune, cercando di dare delle risposte concrete e proporre nuove soluzioni» spiega il comunicato di costituzione del gruppo. Vogliono «una politica che vuole portare proposte e risposte» e promettono: «vogliamo differenziarci da chi all’opposizione vuole far solo polemiche», spiega Pietro Orlandi di Fratelli d’Italia. «Non un accordo tra soli partiti calato dall’alto, ma un gruppo che si ritrova ragionando sul bene della comunità» aggiunge Mattia Zone (Lega Nord). «Abbiamo tempo ragionevole per iniziare un progetto vero, a tre anni dalle prossime elezioni» aggiunge Valter Tomasini. «Abbiamo scelto Insieme per il futuro, per sottolineare la progettualità comune». Maurizio Colombo degli Indipendenti sottolinea il contributo della componente civica, che vuole «mettere al centro i ragionamenti il cittadino».

centrodestra Insieme per il futuro Cardano al Campo
I referenti politici delle diverse componenti: Angelo Pariani, Pietro Orlandi, Mattia Zone, Valter Tomasini, Maurizio Colombo

L’area politica è chiara (tra il centrodestra e la destra identitaria) e Pietro Orlandi sintetizza i riferimenti tirando in ballo il “Quarto Stato”, il circolo giovanile della storica Casa del Popolo, un luogo conosciuto a Cardano ma anche nei dintorni: «Vogliamo far capire ai giovani che il circolo Quarto Stato non è il futuro, è faziosità politica».
“Insieme per il futuro” ha una rappresentanza in consiglio comunale con Tomasini, anche se non avrà un gruppo ufficiale con il suo nome, per ragioni di regolamento («l’attuale statuto pensa più ai gruppi politici che ai singoli consiglieri). Promettono opposizione costruttiva ma anche ferma, verso «un’amministrazione che consideriamo poco leale nei nostri confronti e nei confronti dei cittadini cardanesi».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 29 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore