Piccole Italie, un incontro sul futuro dei Comuni

“Piccole Italie, le aree interne e la questione territoriale”: incontro con Angelo Senaldi, Enrico Borghi e Paolo Bertocchi

Avarie

Venerdì 28 luglio l’onorevole Enrico Borghi presenterà a Germignaga (ore 21, parco Primo Maggio) il suo “Piccole Italie, le aree interne e la questione territoriale”. La serata sarà introdotta dal deputato Angelo Senaldi e moderata dal consigliere provinciale e responsabile degli enti locali per il Pd varesino Paolo Bertocchi.

L’occasione sarà utile ad affrontare temi cruciali e attualissimi, come il rapporto dei comuni con lo Stato centrale o le specificità delle aree interne e di confine. Borghi, come Senaldi, ha recentemente seguito le vicende dei frontalieri: chiusura notturna di alcuni valichi decisa in modo unilaterale dalla Svizzera e trattativa fiscale tra Italia e confederazione elvetica.

E’, inoltre, il primo firmatario della mozione a tutela dei frontalieri nell’ambito dell’accordo tra Italia e Svizzera. In generale, la serata è un’opportunità per riflettere sui territori, un tema citato da molti, e quasi mai realmente approfondito, che implica aspetti sociali, economici, culturali e politici.

La Lega Nord – ha affermato Borghi in giugno, presentando il volume alla Camera – da partito sindacale del Nord si è trasformato in una destra nazionale. Avendo fallito quell’esperienza, punta a un altro modello. Questo apre uno spazio al Pd, che può essere il partito delle comunità e dei territori. A patto che si passi da una politica dei contenitori ad una politica dei contenuti, e si dia modernità al concetto di democrazia rappresentativa visto che i modelli populisti da un lato e tecnocratici dall’altro falliscono entrambi nel dare risposte ai bisogni di libertà e giustizia delle popolazioni”.

Il Partito Democratico – afferma Senaldi – è l’unico, in questo momento, ad essere presente sui territori da tempo e in modo capillare. Questo ne fa la realtà politica che meglio conosce le specificità delle varie aree, quindi che con maggiore credibilità può proporre progetti per soddisfarne le esigenze. Il futuro del Pd passa anche da qui, da un terreno sul quale la concretezza e la tangibilità dei problemi impediscono di attecchire a slogan vuoti, tanto spesso gridati in Parlamento e sulla rete”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore