Lavori in programma a Casciago: arrivano asfaltature e autovelox

Asfaltature, sicurezza stradale e illuminazione al centro della riunione dell’amministrazione comunale

Le buche di Casciago

Centosessanta mila euro nel 2018, altri 125 nel 2019. Sono questi i fondi stanziati dalla giunta Zanotti per rifare l’asfalto sulle vie principali e secondarie di Casciago, interventi richiesti da più parti e resi necessari vista l’erosione del manto stradale in alcuni punti del paese.

È stato approvato nella seduta dello scorso 29 novembre il progetto esecutivo per quanto riguarda le asfaltature: a breve partirà la gara d’appalto (entro fine fine anno) per poi procedere alla realizzazione delle opere in primavera. 160 mila euro per il primo lotto di intervento, che interesserà le strade principali del paese sulla direttrice da piazzale Grilli (Esselunga) fino a Morosolo, toccando via Pozzi, via Vittorio Emanuele e largo De Gasperi. Altri lavori verranno messi in pista sulla martoriata via Pascoli, dove ci saranno i lavori per il rifacimento della rete dell’acquedotto effettuati da Aspem e il conseguente rifacimento dell’asfalto.

Nel 2019 sono programmati altri interventi per 125 mila euro che interesseranno le vie secondarie: «Gli ultimi ad aver messo mano agli asfalti con un’opera complessiva e organica eravamo stati noi nel 2004 – spiega il sindaco di Casciago Andrea Zanotti, già in carica 14 anni fa -, era ora di procedere ad un nuovo intervento. Non ci limitiamo alle asfaltature, ma abbiamo predisposto un piano per mettere in sicurezza le nostre strade nel modo migliore possibile. Stiamo procedendo al potenziamento degli impianti di illuminazione e alla sostituzione delle lampade, in via Pascoli e altre zone del paese. Pensando poi alla necessaria riduzione della velocità sulle strade principali, abbiamo deliberato in accordo con la Polizia Locale di Varese (leggi QUI l’accordo Casciago-Varese) l’istituzione di attraversamenti pedonali a raso in via Pozzi e controlli della velocità “semifissi” in via Dell’Acqua e via Manzoni, con armadi blindati dove gli agenti potranno inserire il telelaser. E poi abbiamo dato il via libera ad una convenzione con Enel per installare le colonnine per la ricarica delle macchine elettriche in tre punti strategici del paese (stazione, Comune e piazza Cavour): le spese saranno in capo alla società, il Comune mette a disposizione gli stalli. Aspettiamo l’ok di Enel».

Infine, la giunta ha anche approvato nel piano delle opere pubbliche 2019/2021 (in primavera/estate ci saranno le elezioni, ma è un passaggio formale indispensabile che poi dovrà passare dal consiglio comunale) gli adeguamenti dei cimiteri (650 mila euro) e il marciapiede per il collegamento pedonale dalla Casmo al parco pubblico di via Pascoli (400 mila euro).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore