Sei nomi in corsa per le primarie Pd

L’apertura del congresso comincia già a riflettersi anche sul territorio della provincia di Varese. Sabato 15 dicembre in mattina il partito ha convocato a Varese un’assemblea con i rappresentanti istituzionali del Pd

primarie partito democratico

Con la definizione dei candidati in lizza parte ufficialmente la competizione congressuale per la segreteria del Partito Democratico. Il passo indietro annunciato nei giorni scorsi dall’ex ministro Marco Minniti e da Matteo Richetti, ha lasciato in corsa Roberto Giachetti, Maurizio Martina, Francesco Boccia, Nicola Zingaretti, Dario Corallo e Maria Saladino.

Il confronto tra i sei candidati porterà il partito alle elezioni primarie del 3 marzo 2019 quando militanti ed elettori saranno chiamati a scegliere il nuovo segretario.

L’apertura del congresso comincia già a riflettersi anche sul territorio della provincia di Varese. Tra i primi a muoversi, con una raccolta firme a sostegno della candidatura di Zingaretti, è stato l’ex deputato Daniele Marantelli pronto a mettere in moto la macchina a sostegno del governatore laziale.

Ancora da decifrare la posizione che prenderà l’area renziana del partito che nelle scorse settimane era nettamente a sostegno della candidatura, poi sfumata, di Marco Minniti.

Sabato 15 dicembre in mattina il partito ha convocato a Varese un’assemblea con i rappresentanti istituzionali del Pd (i parlamentari Maria Chiara Gadda e Alessandro Alfieri e il consigliere regionale Samuele Astuti). In quella sede potranno essere sciolti gli ultimi passaggi sul percorso che condurrà alle primarie e le posizioni dei militanti in provincia.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore