Varese nervoso e spuntato, l’Ardor vince 1-0

A Lazzate i biancorossi perdono una gara tesa e nervosa. Espulsi Domenicali e Scaramuzza, gol partita di Confalonieri tra le proteste dei varesini

ardor lazzate varese

Il Varese perde 1-0 in casa dell’Ardor Lazzate una gara tesa e a tratti nervosa, decisa da un episodio che ha fatto arrabbiare i biancorossi. La squadra di mister Manuele Domenicali paga il nervosismo figlio della situazione societaria, oltre all’assenza di un terminale offensivo che possa trasformare in gol la mole di gioco creata.

Un’altra settimana passata in attesa di notizie societarie concrete, l’eliminazione dalla Coppa Italia e la mancanza di tranquillità sono alla base di una sconfitta – ancora una volta – nata fuori dal campo; sul terreno di gioco ai biancorossi non si può rimproverare nulla per impegno e sacrificio.

Il gol partita è il segno della situazione attuale. Al 21′ del primo tempo Confalonieri raccoglie una corta respinta della difesa del Varese e segna con un sinistro volante deviato in maniera determinante da Lonardi che spiazza Scapolo. Pochi secondi prima però il guardalinee aveva segnalato un fuorigioco alzando la bandierina, ma non ricevendo le attenzioni del direttore di gara forse per mancanza di comunicazione, forse perché l’arbitro voleva correggere il collaboratore. Azione che prosegue con i biancorossi indecisi se intervenire o meno e tiro vincente di Confalonieri, come già raccontato, vincente e determinante.

Non è bastato ai ragazzi di mister Domenicali un secondo tempo di buon carattere e per agguantare il pareggio. Poca concretezza sottoporta e un nervosismo crescente hanno bloccato i biancorossi. L’arbitro interviene allontanando prima Domenicali e nel finale mostrando il cartellino rosso a Scaramuzza, un’assenza pesante per la prossima gara, lo scontro contro la capolista Castellanzese.

Ora in casa biancorossa ci sarà da ricaricare le energie dopo settimane intense fisicamente e mentalmente. Il tutto, aspettando ancora una volta che qualcuno muova un passo concreto per le sorti della società. Se l’assenza del presidente Claudio Benecchi a Lazzate – mai prima d’ora era mancato in tribuna – sarà stata un segno positivo o negativo lo sapremo, si spera, presto.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore