“A Milano c’è il mare”, le sardine riempiono Piazza Duomo

Migliaia di persone hanno riempito Piazza Duomo richiamati dal movimento delle sardine: "la politica deve passare dalle idee, la libertà e le relazioni umane"

Le sardine a Milano

Si sarebbero dovute ritrovare in piazza dei Mercanti ma alla fine erano così tante da riempire piazza Duomo. Sono le sardine che domenica 1 dicembre hanno sfidato pioggia e freddo per scendere in piazza a Milano. Secondo i calcoli degli organizzatori in piazza sono arrivate 25.000 persone.

Galleria fotografica

Le sardine a Milano 4 di 10

Un mare di ombrelli è dunque quello che si è radunato a partire dalle 17 ai piedi della Madonnina, tutti accomunati dallo slogan che riecheggia di piazza in piazza: Milano non si lega. Nessun simbolo di partito, nessuna bandiera solo la volontà di “Invadere la capitale dell’innovazione di colori e inventiva per lanciare il messaggio che la politica deve passare dalle idee, la libertà e le relazioni umane”. Tra le sardine milanesi c’era anche Roberto Saviano.

Così tante persone in piazza che dall’account twitter del movimento il commento è stato uno solo: “C’è il mare a Milano, ed è fatto da voi“. Ma l’appuntamento del capoluogo lombardo è stato anche un momento di solidarietà. Gli organizzatori hanno infatti invitato tutti a partecipare ad una raccolta di cibo in scatola da devolvere a Pane Quotidiano, un ente benefico milanese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 dicembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Le sardine a Milano 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio Martini Ossola

    Ed intanto tra caimani,capitoni,onesti gialli,rossi,verdi e pesce azzurro,l’italia sta viaggiando verso il fallimento. E’ ormai un enorme teatrino dove i protagonisti sono gli italiani con la regia occulta della BCE. Tutto va bene,l’importante è che il popolo continui a farsi al guerra perchè non deve pensare e soprattutto guardarsi intorno. Le nostre strade piene di buche,sono attorniate da un paesaggio desolante,attività chiuse,degrado,immobili e cantieri abbandonati,eppure si festeggia in piazza duomo la sardina contro il fascista,il populista,il sovranista.Evviva.

Segnala Errore