Matteo Papa brilla a Miami: settima vittoria da professionista

Il 27enne di Daverio è ancora imbattuto da "pro" e ha superato il messicano Lara per KO tecnico. Buone notizie per Michele Esposito: a febbraio contenderà a Prodan il titolo internazionale IBF

matteo papa boxe pugilato

Tra i tanti pugili usciti dal vivaio dei Panthers negli ultimi anni, ce n’è anche uno che oggi risiede e combatte negli Stati Uniti e che in un match prenatalizio ha ottenuto la settima vittoria da professionista in sette incontri disputati: Matteo Papa.

Il 27enne nato a Varese e originario di Daverio, ha combattuto al Miami-Dade County Fair & Expo e battuto il 37enne messicano Ubaldo Lara (al secondo match da “pro” in carriera). Ko tecnico il verdetto a favore di Papa che dal suo passaggio tra i professionisti non ha mai combattuto in Italia, timbrando però sette successi tra Colombia, Santo Domingo e appunto la Florida.

Papa, soprannominato “Cyborg” è un peso welter e fino a questo momento non ha ancora affrontato pugili di particolare rilievo, però ha dimostrato una buona costanza e un’ottima preparazione con le quali ha potuto inanellare un percorso netto. Un record che, secondo la stampa specializzata, potrebbe permettere all’atleta di Daverio di rientrare in Italia nel 2020 con la possibilità di combattere per qualche obiettivo importante. Un percorso già fatto, per esempio, dal milanese Daniele Scardina che a Miami è seguito dallo stesso allenatore di Papa.

Intanto anche l’altro boxeur professionista di Daverio, Michele Esposito, ha messo in calendario un appuntamento di alto profilo: il prossimo 28 febbraio, il portacolori del Boxe Team Camacho salirà sul ring dell’Allianz Cloud di Milano (il PalaLido, per intenderci) con il ruolo di sfidante per la corona internazionale dei pesi welter, versione IBF. Esposito sfiderà il campione in carica, Maxim Prodan, ucraino di nascita e rumeno di nazionalità. Una grande occasione per dare la svolta a una carriera già importante ma che potrebbe avere la consacrazione anche al di fuori dei confini italiani.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore