In ospedale per una visita, detenuto cerca di fuggire

Ha chiesto di andare in bagno e lì ha provato a fuggire ma è stato immediatamente fermato dagli agenti in servizio

ospedale busto

Ha provato a fuggire ma è stato immediatamente fermato. Un detenuto nel carcere di Busto Arsizio ha tentato l’evasione nella mattinata di venerdì 20 dicembre durante una visita nel polo sanitario.

L’uomo, un 40enne di origini sudamericane che doveva scontare ancora 5 anni per reati legati allo spaccio di droga, era in ospedale per una visita ortopedica quando, mentre aspettava di essere chiamato dal medico, ha chiesto di andare in bagno. Il detenuto è stato così accompagnato da due agenti ma quando gli sono state tolte le manette ha cercato la fuga: ha spintonato a terra i poliziotti e ha iniziato a correre per il corridoio verso l’uscita.

Un’evasione durata poco perchè l’uomo è stato immediatamente immobilizzato dagli agenti e nuovamente ammanettato. Il detenuto è stato così riportato in istituto in attesa dei provvedimenti del caso.

Nel frattempo agenti colpiti sono andati al Pronto Soccorso per accertamenti ma nessuno dovrebbe essere ferito in maniera grave.

Il direttore del carcere Orazio Sorrentini, una volta venuto a conoscenza del fatto e della modalità in cui si è svolto, ha voluto complimentarsi con gli agenti che sono prontamente intervenuti: «Sono stati bravissimi e gli unici a riportare conseguenze fisiche sono stati proprio loro».

Anche Sinibaldo Diurno, Segretario Provinciale del USPP (Unione Sindacati Polizia Penitenziaria) ha commentato la vicenda: «Un’episodio che preoccupa molto gli addetti ai lavori, in quanto una normale ed ordinaria traduzione presso l’Ospedale, stava per diventare un bruttissimo ricordo nella carriera degli agenti coinvolti. Il soggetto, approfittando del permesso per recarsi alla toilette, una volta svincolato delle manette proprio per fruire dei servizi, si è letteralmente scagliato contro l’agente, colpendolo e facendolo cadere al suolo, riuscendo quindi a darsi alla fuga. Una fuga che, per fortuna, è durata pochi attimi ed altrettanti metri, grazie al pronto intervento dell’altro agente di scorta e di altro personale di Polizia Penitenziaria che si trovava presso l’Ospedale per altre ragioni di servizio. Il soggetto è stato bloccato ed immobilizzato a dovere dagli agenti intervenuti. Un plauso quindi al personale di Polizia Penitenziaria di Busto Arsizio per la sventata (sicura) evasione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.