Commercianti e sindacati mettono al sicuro lavoratori e clienti dal coronavirus

Confcommercio, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno costituito il Comitato territoriale provinciale per indicare alle Pmi come mettere in atto le misure di contenimento del Covid- 19

mercato busto arsizio coronavirus

Il bacino di utenza è enorme: 1.800 aziende della provincia di Varese, chiamate mettere in atto le misure precauzionali di contenimento dell’epidemia covid-19. Imprese di media, piccola e micro dimensione dei settori commercio e turismo del territorio, che non hanno al proprio interno la possibilità di auto dotarsi di un comitato aziendale e che ora hanno nel Comitato territoriale un punto di riferimento importante.

Compito del Comitato, composto da Confcommercio Uniascom della provincia di Varese e dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil di Varese, è verificare l’adeguatezza delle procedure previste per legge rispetto all’attività lavorativa svolta, rilasciando all’azienda un parere di conformità o non conformità, e a suggerire eventuali indicazioni operative per migliorarne le misure contenute.

Il presidente dell’Organismo paritetico provinciale, Michele Tamburrelli (Uiltucs Uil) rimarca il principale obiettivo: la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. «L’accordo di istituzione del comitato territoriale di contrasto al Covid-19 nel territorio di Varese, uno dei primissimi nel settore del terziario e del turismo, è un importante tassello per preservare il benessere di lavoratori e clienti delle aziende del territorio».

«Con la firma di questo accordo – spiega da parte sua Sergio Bellani, segretario generale di Uniascom – diamo la possibilità alle aziende del territorio, piccole realtà che hanno pesantemente avvertito la crisi legata all’emergenza, di ottemperare alla normativa. Il Comitato territoriale ha infatti un ruolo fondamentale e di reale supporto per gli imprenditori che potranno ricevere anche indicazioni tecniche e pratiche al fine di salvaguardare e garantire la sicurezza per se stessi e per i propri lavoratori».

Livio Muratore (Filcams Cgil) parla invece di «un segnale importante per tutto il mondo del lavoro». Il perché sta nel ruolo del comitato, ovvero «essere uno strumento di aiuto e supporto concreto ad aziende e dipendenti, utile a orientarsi in questa fase difficile, senza sacrificare le esigenze della sicurezza, ma garantendo contemporaneamente quelle della produzione».

«Questa fase di emergenza senza precedenti impone alle organizzazioni sindacali e datoriali di fare fronte comune», sostiene infine Giuseppe D’aquaro (Fisascat Cisl), che prosegue: «Obbiettivo delle parti è garantire la pronta ripresa delle attività, la salvaguardia occupazionale, la continuità reddituale delle lavoratrici e dei lavoratori e far sì che la doverosa ripartenza metta in primo piano la sicurezza di lavoratrici e lavoratori». Il servizio del Comitato territoriale è gratuito per le aziende iscritte all’Organismo Paritetico Provinciale e che hanno correttamente effettuato il versamento annuale. La modulistica per l’attivazione del Comitato Territoriale è scaricabile dal sito internet www. entibilaterali.va.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore