Il depuratore di Daverio passa ad Alfa

Continuano le acquisizioni del gestore unico

Generico 2018

Dal 18 luglio scorso la gestione del depuratore comunale di Daverio è passata da Prealpi Servizi Srl ad Alfa Srl. L’operazione rientra nell’ambito del graduale trasferimento al gestore unico del Servizio idrico integrato provinciale di tutti i depuratori, acquedotti e reti fognarie del Varesotto.

Il depuratore è entrato in funzione nel 1996 e serve i comuni di Crosio della Valle e Daverio. Ha una potenzialità di 5.000 abitanti equivalenti e ogni anno tratta quasi 500.000 metri cubi di scarichi fognari, rimuovendo all’incirca 130.000 chilogrammi di sostanze inquinanti.

Il piano d’ambito dell’ATO di Varese, che indica tutte le opere essenziali all’adeguamento del sistema idrico provinciale, prevede la dismissione dell’impianto e la sua trasformazione in stazione di pompaggio dei reflui all’impianto di depurazione di Gavirate attraverso il collettore circumlacuale. Questo in un’ottica di centralizzazione del servizio e ottimizzazione dei costi di gestione.

 

Tuttavia, dato che i lavori di collegamento al depuratore richiederanno tempo, Alfa ha programmato da subito una serie di manutenzioni straordinarie fondamentali per poter continuare a garantire il rispetto dei limiti allo scarico e tutelare pertanto la qualità del torrente Strona (dove sono convogliate le acque in uscita).

Gli interventi riguardano principalmente le sezioni di grigliatura, dissabbiatura, accumulo inziale delle acque e ossigenazione nel comparto biologico.
Tutte queste opere non saranno provvisorie, ma continueranno a funzionare come parte integrante e utile della futura stazione di sollevamento.

Dopo Daverio, il 3 agosto prossimo Alfa acquisirà anche la gestione del depuratore di Marzio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore