Conclusa la prima dose vaccinale alla Fondazione monsignor Comi

Sono stati vaccinati ospiti e operatori per un totale di 234 dosi somministrate

Generica 2020

Lo scorso 17 febbraio è iniziata la prima somministrazione dei vaccini agli ospiti e al personale della Fondazione Comi. Le dosi somministrate in questa prima fase sono state 234, nessuno ha avuto reazioni particolari e stanno tutti bene.
«Ho sentito la necessità di farlo visto quello che succede nel mondo e oggi sono molto felice perché serve a proteggere me e gli altri. Dopo un lungo periodo di isolamento fatto di telefonate e videochiamate ho un sogno: toccare mia figlio, mia nuora, i miei nipoti’». Queste le prime parole di Giovanni Lusa (foto), uno tra i primi ospiti ad essere vaccinato.

Continuano nel frattempo le visite parenti a vetro e l’immissione di nuovi ospiti nella struttura protetta mentre nella casa albergo si registra ancora una ospite positiva e si aspetta la sua negativizzazione per poter iniziare, anche in questo caso, ad aprire alle visite e all’ammissione di nuovi ospiti che sono in lista d’attesa.

«Pur non rappresentando la fine del periodo, la prima giornata di vaccinazione è ricca di significato – dichiara il responsabile della struttura – perché è il segnale di un ulteriore passo verso una gestione più tranquilla dei nostri ospiti  e allevia il nostro personale dalla pressione costante dell’emergenza sanitaria di questi ultimi mesi. Adesso dobbiamo attendere il secondo richiamo e sebbene i contatti diretti con l’esterno non sono ancora possibili, siamo tutti molto fiduciosi e lavoriamo per poter realizzare il sogno dei nostri ospiti».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.