Addio ad Adele Trippolini, insegnò a guidare a generazioni di giovani a Luino

La donna, 58 anni, è mancata ieri dopo settimane di ricovero ospedaliero. Il cordoglio della città

luino

«Mi aveva insegnato a guidare». Un commento, un ricordo per salutare una donna conosciutissima in città per aver  “messo le ali“ a generazioni di giovani che in un rito di passaggio incarnato dalla fatidica patente trasformavano la loro esistenza in una realtà fatta da indipendenza e movimento verso il futuro.

Così la notizia della morte di Adele Trippolini, 58 anni, luinese, originaria del quartiere di Creva ha fatto rapidamente il giro di quella piazza che un po’ per covid, un po’ per comodità tutti frequentano: i social.

Ed è proprio lì che in centinaia, a Luino e nei gruppi che gravitano attorno alla cittadina lacustre hanno postato foto e ricordi dedicati ad Adele, proprio quella signora che garbatamente e senza esitazione insegnava ai ragazzi a guidare, e non solo: «Una famiglia di professionisti. Mi hanno preparato per la partente D e CQC», si legge nei commenti.

L’ultimo saluto ad Adele Trippolini si terrà giovedì 30 dicembre, alle 14.30, alla Chiesa parrocchiale di Creva.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.