Da Luino a Roma per ricordare Giacomo Matteotti

A rappresentare la Lombardia tre giovani primi cittadini, tra cui la sindaca dei ragazzi luinese Greta Turnone. La vicesindaca Sonnessa: "Matteotti figura simbolo della lotta per la democrazia e contro il fascismo"

generica

Ventisette ragazzi sindaci provenienti da tutta Italia erano ieri presenti, giovedì 30 maggio, a Montecitorio per ricordare Giacomo Matteotti nel centenario del discorso in Parlamento che gli costò la vita.

A rappresentare la Lombardia i tre giovani primi cittadini: Chiara Bonicalzi (IC M.Longhi di Viggiù), Greta Turnone (IC B.Luini di Luino) ed Ettore Montalbetti (IC G.Marconi di Venegono Superiore), accompagnati rispettivamente dal vicepreside Filippo Tomasello, dalla vicesindaca di Luino Antonella Sonnessa e dal sindaco Fabiano Lorenzin e dall’assessore all’Istruzione Lelia Mazzotta Natale.

«È stata un’entusiasmante esperienza, iniziata il 29 maggio con la visita del Senato su invito del Senatore Alessandro Alfieri, culminata giovedì con il ricordo dell’onorevole Matteotti. L’importanza di creare una nuova generazione consapevole di chi siamo stati per formare la  nuova classe dirigente del nostro Paese. Particolarmente toccante l’interpretazione del discorso di Matteotti da parte dell’attore Alessandro Preziosi dallo scranno del parlamentare che, contrassegnato da una targa, non verrà più assegnato a nessuno – ha raccontato la vicesindaca di Luino – La commemorazione di Matteotti, una figura simbolo della lotta per la democrazia e contro il fascismo, è stata un momento significativo non solo per ricordare il sacrificio di un uomo coraggioso ma anche per educare le nuove generazioni ai valori della libertà e della giustizia».

Sonnessa ha poi sottolineato l’importanza di coinvolgere i giovani in eventi storici di grande rilevanza, affinché possano comprendere meglio il passato e i sacrifici fatti per garantire i diritti di cui oggi tutti possiamo godere. Durante la visita, i ragazzi hanno avuto l’opportunità di riflettere sulla vita e il coraggio di Matteotti, partecipando a discussioni e attività educative che hanno reso l’esperienza ancora più formativa.

Con la vicesindaca Sonnessa, come detto, anche la sindaca del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi che ha commentato: «Oggi siamo andati al Parlamento, un’emozione veramente molto intensa vedere il luogo in cui vengono prese decisioni importantissime; vedere dal vivo Mattarella, la Meloni, Preziosi e tutti i deputati e senatori presenti. La cerimonia è stata molto bella e interessante. Sicuramente un’esperienza che mi rimarrà nel cuore e ricorderò per sempre!».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 31 Maggio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.