Basta un gol di scarto per la festa di Cassano

La Fiat Masera super 30-29 il Bressanone e accorcia in classifica sugli altoatesini

A sette giorni dall’indigesta sconfitta patita a Rovereto (27-26), la Masera&Bacelliere Cassano torna a muovere la classifica superando al PalaTacca gli altoatesini del Bressanone, formazione che precede gli amaranto in graduatoria. Anche in questo caso divario minimo tra le due rivali – 30-29 – ma a sorridere questa volta sono stati i ragazzi di Havlicek seppur con un certo brivido.
Quasi al termine di un match giocato punto a punto (+2 varesotto a metà gara, 15-13) la Fiat Masera è riuscita ad allungare a +4 prima di incepparsi di colpo e subire il controsorpasso della Forst che per un istante ha assaporato il colpaccio. A quel punto però Cassano ha reagito e messo in cassaforte il successo con il gol del 30-29 a meno di 1′ dalla sirena. Tra i marcatori protagonisti Montesano con 6 reti, seguito da Brancaforte, Di Vincenzo e Radovcic a quota 5.

Serie A – Girone A
Classifica
(12a giornata): Bolzano 35; Pressano 34; Trieste, Estense 24; Bressanone 20; CASSANO M. 15; Mezzocorona 11; Merano, Rovereto 7; Mestrino 3.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.