La MV Agusta pronta a togliere i veli alla stagione mondiale

Lunedì 11 a Milano la cerimonia di presentazione della squadra formata dal Reparto Corse varesino e dal Forward Racing. In sella Manzi e Aegerter

motociclismo mv agusta stefano manzi

Appuntamento con la storia, o almeno una piccola porzione di essa. Lunedì prossimo, 11 febbraio, è in programma la cerimonia di presentazione della MV Agusta che tornerà a partecipare al Motomondiale mettendo fine a un’assenza che dura da oltre quarant’anni.

Come noto, per tornare nel circus iridato, la Casa varesina ha stretto un’alleanza con il team Forward Racing del general manager Giovanni Cuzari: un accordo che porterà due MV Agusta in gara nella classe Moto2, quella intermedia (erede della vecchia “250”) tra le tre che compongono il Mondiale. Ne uscirà una moto spuria, nel senso che per regolamento i bolidi impegnati in questa categoria devono montare lo stesso motore, un tre cilindri Triumph con una cilindrata di 765 cm³, ma l’operazione porta con sé un fascino innegabile.

dominique aegerter stefano manzi motociclismo mv agusta 2019
Aegerter e Manzi

Già noti i due piloti che parteciperanno al mondiale in sella alla MV: si tratta dell’italiano Stefano Manzi e dello svizzero Dominique Aegerter. Manzi, riminese di nemmeno vent’anni, ha alle spalle due stagioni in Moto2 senza risultati – per ora – di grande rilievo a resta un pilota di buona prospettiva; il suo nome è balzato all’onore delle cronache la scorsa estate per via del “litigio in pista” con Romano Fenati che pinzò il freno di Manzi in pieno rettilineo durante il GP di San Marino. Una follia che costò a Fenati il posto proprio sulla nuova MV, visto che l’ascolano aveva già firmato il contratto. Ben più esperto invece il bernese Aegerter che in questa categoria gareggia fin dal 2010, ha ottenuto una vittoria in carriera (Germania 2014) e due quinti posti in campionato.

La cerimonia di unveiling (su invito) della F2 “mundial” prenderà il via alle 17,30 nella sede di Garage Italia a Milano, in piazzale Accursio. La moto intanto è già andata in pista (foto in alto) lo scorso novembre sul circuito di Jerez de la Frontera per i primi test in vista della stagione 2019, che scatterà il 10 marzo in Qatar.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore