Digitale e birra artigianale: gli “aperitivi di aggiornamento” con Hagam

Cinque appuntamenti tardo pomeridiani, di mercoledì, con innovatori e sperimentatori della comunicazione e del digitale. Un'oretta di confronto a tutto campo, mentre si sorseggia una birra

Generico 2018

Un’oretta o mezzo di tempo. Un protagonista che racconti l’innovazione digitale. Una birretta da sorseggiare, in un ambiente informale. Sono gli ingredienti di Open Toast, nuovo appuntamento mensile, da qui all’estate, proposto da Hagam, agenzia di comunicazione che ha sede a Gallarate.

«Il mondo va a 1000 chilometri orari e a volte, per chi lavora nell’ambito della comunicazione, sembra quasi che il tempo scorra più in fretta del normale. Ogni giorno ci sono novità da sapere, tool da provare, aggiornamenti da conoscere. Spesso diventa difficile selezionare ciò che davvero è interessante e utile» spiegano quelli di Hagam. «Per questo l’anno scorso è nato Toast! Un panino digitale: due volte al mese ci troviamo in sala riunioni – quella grande – e noi “hagamiani” ci prendiamo un’ora di tempo per aggiornarci su cosa sta succedendo là fuori, nella landa sconfinata del digitale e non, in un nostro momento di confronto e scambio. Lo scorso ottobre abbiamo pensato: e se provassimo ad estendere a tutti questa idea?»

Così è nato “Open Toast, un appuntamento mensile con l’ultimo aggiornamento dal mondo digitale, grazie a ospiti che lavorano, sperimentano, aprono strade nuove nei più ampi settori. «Gli ospiti che abbiamo voluto si distinguono per professionalità eterogenee, appassionanti e stimolanti». Gli incontri si aprono il 20 febbraio con Alberto Ostini, fumettista e sceneggiatore per la Sergio Bonelli Editore. Si proseguirà poi con Marco Giovannelli (giornalista e fondatore di VareseNews, presidente di Anso, l’associazione di categoria dei giornali online), Luca Borsa (autore di giochi da tavolo e divulgatore ludico), Anna Prandoni (giornalista e figura di riferimento per l’enogastronomia italiana) e Daniele Cassioli (atleta paralimpico vincitore di 22 ori mondiali nello sci nautico).

Il bello è che il momento di aggiornamento e discussione di Open Toast è ospitato anche in un bell’ambiente, vale a dire da Degustibus, il birrificio artigianale (ne avevamo parlato qui, alle origini) che produce e fa sorseggiare birra in un altro capannone della ex fabbrica tessile Bellora, i cui padiglioni ospitano anche Hagam. Insomma: una serata di aggiornamento, agile e informale, nel tempo che serve a bersi un boccale di birra…

Il calendario completo:

20 febbraio: “Come si racconta una storia?” con Alberto Ostini – registrati su Eventbrite
20 marzo: “Quali sono le novità tecnologiche per il 2019?” con Marco Giovannelli
17 aprile: “Come nasce un gioco da tavolo” con Luca Borsa
15 maggio: “Come si racconta oggi il cibo?” con Anna Prandoni
19 giugno: “Come si parla di sport e disabilità?” con Daniele Cassioli

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore