L’eroina nell’auto e il caffè per passare la frontiera

Nei guai un apparentemente insospettabile olandese, rivenditore di vetro: nella sua auto aveva sei chili di eroina. Il caffè macinato doveva ingannare l'olfatto dei cani

Eroina auto olandese 2019

Sei chili di eroina, ben nascosti nell’auto ma comunque scovati dai finanzieri al confine con la Svizzera.

Galleria fotografica

Eroina auto olandese 2019 4 di 5

Li trasportava un insospettabile rivenditore di vetro sessantenne di nazionalità olandese, che viaggiava su una Volvo con targa dei Paesi Bassi. Arrivato al valico di Brogeda, l’uomo ha spiegato alle fiamme gialle che si stava dirigendo in vacanza in Italia, per una durata di soli quattro giorni. L’uomo era agitato, le sue risposte evasive e contraddittorie e per questo i finanzieri hanno chiamato all’ispezione il pastore belga malionois Caymon.

Un militare “cacciavitista”, su segnalazione dell’unità cinofila, ha poi rimosso i sedili posteriori, scoprendo un doppiofondo appositamente creato con sei panetti di eroina dal peso di circa un chilo lordo ciascuno occultati all’interno di varie buste di plastica intervallate da caffè macinato, aroma utilizzato per confondere l’olfatto dei cani antidroga. L’intervento ha appunto permesso di recuperare complessivamente sei chili lordi di eroina.

Il trafficante è stato arrestato e condotto presso il carcere del Bassone (Como) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La sostanza stupefacente, due telefoni cellulari, l’autovettura e circa 1.000 euro in contanti sono stati sottoposti a sequestro. L’operazione è stata curata dal Gruppo Guardia di Finanza di Ponte Chiasso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 marzo 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Eroina auto olandese 2019 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore