Prima del Sacro Monte: un cammino tra luoghi archeologici e storie nascoste

Un cammino attraverso i luoghi archeologici del Sacro Monte di Varese, alla ricerca di ciò che era “prima” del Sacro Monte come lo vediamo oggi, organizzato all’interno del progetto Varese4u archeo, con il sostegno di Regione Lombardia

Varese4U Archeo: Sacro Monte e monte san Francesco

Un cammino attraverso i luoghi archeologici del Sacro Monte di Varese, alla ricerca di ciò
che era “prima” del Sacro Monte come lo vediamo oggi. Avverrà domenica 27 ottobre, alle 9.30: il punto di ritrovo sarà in piazza S. Stefano a Velate (VA).

Galleria fotografica

Varese4U Archeo: Sacro Monte e monte san Francesco 4 di 26

Il cammino – accompagnati da una guida archeologica e con il supporto del Parco Campo dei Fiori che garantisce la presenza delle Guardie Ecologiche Volontarie – seguirà il tracciato del sentiero 10 del parco, raggiungerà il Monte San Francesco e si concluderà presso la Cripta del Sacro Monte, per un totale di circa 2, 5 ore di visita su sentiero facile, adatto anche ai piccoli.

IL SENTIERO 10 E IL MONTE SAN FRANCESCO

Il sentiero 10 sale al Sacro Monte da Velate, seguendo quelli che erano i più antichi cammini che i pellegrini diretti al Santuario percorrevano nel loro itinerario. Attraversavano i boschi dalla zona di Velate sino a quella parte del Campo dei Fiori che viene identificata con il nome di Monte San Francesco. Un sentiero facile ma con un significativo dislivello, che per i pellegrini rappresentava l’ultimo tratto di un percorso magari molto lungo, che prendeva il via dai comuni della valle o dalle città limitrofe.

Per questo una volta giunti al Monte San Francesco, il cenobio benedettino qui sorto nel XIII secolo rappresentava una tappa di preghiera ma anche di ristoro e rifugio in caso di maltempo.

«Il complesso conventuale doveva avere anche funzione d’assistenza ai pellegrini, che in questo luogo potevano riposarsi, dopo la maggiore e impervia salita incontrata sul percorso, e godere della suggestiva visione della mèta da ponente, con il privilegiato punto d’osservazione» spiega Carlo Alberto Lotti, autore dei uno dei testi di riferimento per la ricostruzione delle vicende storiche del Sacro Monte

Dal San Francesco – oggetto negli anni 2000 di una campagna di scavo stratigrafico – la visita raggiungerà il borgo dei Santa Maria del Monte, per conoscere la più antica chiesa di Sacro Monte, quella che oggi tutti identificano come “cripta”.

LA CRIPTA E GLI ANTICHI PELLEGRINI

Immagini affrescate, sepolture, tracce architettoniche di diversi secoli caratterizzano invece la cripta. E insieme a questi anche i nomi – graffiti sulle superfici murarie –  dei numerosissimi pellegrini che nei secoli hanno visitato questo luogo. Dal XV secolo ai primi del XX secolo, nomi e tracce a memoria del proprio pellegrinaggio si sono sovrapposti alle immagini sacre: uno studio del 2017 ha indagato proprio questi elementi, aggiungendo nuovi ed interessanti dati alla ricerca sul Sacro Monte.

COME PARTECIPARE

La visita è gratuita, grazie al sostegno di Regione Lombardia ed all’interno del progetto Varese4u archeo, destinato alla valorizzazione dei beni archeologici della provincia di Varese (a carico dei partecipanti è solo il biglietto di ingresso in cripta € 5 cad). Info e richiesta immagini e o approfondimenti a info@sacromontedivarese.it; 366.4774873 / 328.8377206

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varese4U Archeo: Sacro Monte e monte san Francesco 4 di 26

Video

Prima del Sacro Monte: un cammino tra luoghi archeologici e storie nascoste 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore