Da Busto Arsizio agli studi Rai per una sfida in tv fra parrucchieri

Giorgio Saponaro del negozio di acconciature New Look di Busto Arsizio sta partecipando ad una sfida televisiva fra parrucchieri nella trasmissione "Detto Fatto"

giorgio saponaro

Martedì pomeriggio, fra i tanti telespettatori che seguiranno la trasmissione Rai “Detto Fatto” ci saranno sicuramente tanti bustocchi.

I clienti del negozio di acconciature New Look di corso Europa, sono pronti infatti a fare il tifo per Giorgio Saponaro, titolare dell’attività, che insieme al padre Isidoro si recherà a Milano per combattere… a suon di forbici, phon e spazzola.

Il 30enne Giorgio, che fin da ragazzino ha seguito il genitore nell’attività di famiglia, prendendo negli ultimi anni le redini del negozio, alcuni mesi fa aveva deciso di partecipare ad un contest della trasmissione del pomeriggio di Raidue: “L’idea è nata per gioco: ho fatto il casting online, dal quale sono stati selezionati 12 parrucchieri in tutta Italia. A novembre c’è stata la prima sfida, in televisione, con un lavoro completo – colore taglio piega su una modella -, dopo il quale i tre giudici hanno scelto il migliore. Mi aspettavo un ambiente televisivo più brutto e freddo, invece ho trovato persone disponibili che ci hanno messo a nostro agio; il risultato, poi, non può che farci sognare la vittoria “.

Giorgio, infatti, con la passione che lo contraddistingue, è riuscito a superare le selezioni di novembre e dovrà quindi affrontare la semifinale, prevista martedì 28 gennaio.

Una vittoria ottenuta anche grazie al prezioso aiuto di papà Isidoro: “Nella prima puntata, è emerso come sia io che la mia contendente fossimo figli d’arte, quindi la conduttrice, Bianca Guaccero, ha deciso di coinvolgere a sorpresa mio padre e la madre dell’altra parrucchiera, che erano fra il pubblico: è stato chiesto loro di ultimare le pieghe. È stata una cosa inaspettata, ma di cui siamo stati entusiasti”.

Tanta la soddisfazione, quindi, per il risultato ottenuto, ma non solo, perché Giorgio ammette di aver raggiunto anche una più grande consapevolezza di sé, proprio in rapporto alla relazione con il genitore, che continua a lavorare al suo fianco, ma che vanta 35anni di carriera e tanto gli ha insegnato: “Partecipare alla trasmissione mi sta regalando davvero tante emozioni e soprattutto la conferma che, allora, sono in grado di portare avanti l’azienda di famiglia: se ho passato le selezioni e vinto la sfida di novembre, qualcosa so fare” ci confida con sincerità.

di
Pubblicato il 25 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore