Annullato il Campionato 2020 Bmx e Cruiser di Olgiate Comasco

Gli organizzatori: "Inapplicabili le recenti disposizioni regionali per le manifestazione sportive in impianti come il Bmx Stadium di Olgiate"

Generico 2018

Bmx Ciclistica Olgiatese, società organizzatrice del Campionato italiano Bmx e Cruiser 2020 in programma sabato 10 e domenica 11 ottobre al Bmx Stadium di Olgiate Comasco, ha deciso di annullare la manifestazione.

La decisione è stata presa a malincuore al termine di un incontro tenutosi giovedì 1 ottobre in Regione Lombardia, per cercare di analizzare sotto tutti gli aspetti l’impatto dell’ordinanza regionale n. 610 del 19 settembre scorso sull’organizzazione della rassegna.

«Un’ordinanza successiva alla presentazione ufficiale del Campionato italiano – spiegano gli organizzatori – che prevede stringenti misure di regolamentazione e controllo degli accessi e del posizionamento di ogni singola persona, inapplicabili nel Bmx Stadium. All’incontro erano presenti il presidente della società olgiatese Luca Benzoni, il sindaco di Olgiate Comasco Simone Moretti, l’assessore allo sport Luca Cerchiari e il comandante della Polizia locale Ezio Villa. Nonostante la massima disponibilità dei responsabili di Regione Lombardia, al termine dell’incontro il presidente Benzoni, sentiti i componenti del comitato organizzatore della società, ha ritenuto di prendere questa sofferta decisione, per l’impossibilità di applicare i protocolli necessari, a causa di insormontabili limiti di carattere tecnico, logistico e strutturale, con la conseguente impossibilità di garantire la regolare riuscita della manifestazione».

Un epilogo inatteso, che vanifica gli enormi sforzi sostenuti dall’intero Consiglio direttivo per garantire fino all’ultimo lo svolgimento della competizione tricolore, con il sostegno di enti, istituzioni, associazioni, volontari e sponsor.

«La recente ordinanza regionale – commenta il presidente Luca Benzoni – ha introdotto una serie di limitazioni per le manifestazioni sportive organizzate negli impianti sportivi, che penalizzano società organizzatrici, partecipanti, pubblico e accompagnatori. Di conseguenza, la gara si sarebbe potuta svolgere solo a porte chiuse o facendo entrare al massimo un accompagnatore per atleta. Inoltre avremmo dovuto garantire l’assegnazione di posti fissi a sedere per ogni persona presente all’interno dell’impianto sportivo, cosa impossibile trattandosi di un evento che si tiene all’aperto in assenza di tribune. Infine il divieto di somministrazione di cibi e bevande all’interno dell’impianto sportivo. Abbiamo già informato la Federazione ciclistica italiana, nelle sue varie articolazioni, così come le società, dando nel contempo la nostra disponibilità ad organizzare l’edizione 2021 del Campionato italiano».

Per restare aggiornati sulle iniziative potete seguire la pagina Facebook Bmx Ciclistica Olgiatese

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore