Trasferta vincente per la UYBA nel recupero contro Brescia

Al Pala George di Montichiari, la Unet e-work vince la partita di recupero contro le padrone di casa per 1-3. Mingardi bomber, bene Bonelli in regia dove c'è l'esordio di Galletti

uyba volley 2020 2021

Sul campo del Pala George di Montichiari, la Unet e-work Busto Arsizio ha vinto la partita di recupero – disputata mercoledì sera, 21 ottobre – contro le padrone di casa della Banca Valsabbina Millenium Brescia per 1-3 (22-25, 25-23, 16-25, 21-25).

La Uyba ha affrontato l’impegno ancora priva di coach Fenoglio che è in isolamento dopo la positività al Covid-19 e senza Poulter, Piccinini e Stevanovic che nonostante la negatività del tampone di controllo, sono alle prese con una trafila di esami per riottenere l’idoneità sportiva. La palleggiatrice americana, comunque, è ugualmente ai box per l’infortunio alla caviglia. Ed è quasi “storica” la foto scattata prima della partenza del bus della Uyba, con Fenoglio affacciato alla finestra di casa per dare le ultime indicazioni alle sue ragazze.

Le farfalle hanno conquistato tre punti importanti per la classifica, in una partita che non è stata semplice, visto che le padrone di casa, alla ricerca di una vittoria, sono scese in campo con grande determinazione. Busto riesce così a muovere una graduatoria che si era fatta complicata proprio per via delle tante assenze.

MVP della serata, la giovane regista Asia Bonelli, che ha saputo distribuire bene i palloni alle proprie attaccanti e che ha tenuto un po’ tutti con il fiato sospeso quando, in corso di secondo set, ha dovuto abbandonare il campo per qualche minuto per una botta alla spalla. Al suo posto è quindi entrata per la prima volta Galletti, tesserata verso la fine della sessione di mercato proprio a causa dell’assenza perdurante di Poulter: una mossa che evidentemente è servita.

Top scorer l’opposto biancorosso ed ex di turno Mingardi (23 punti col 41%), seguita da Escamilla (16) e Gennari (14). Bene anche le centrali Olivotto e Herrera Blanco che hanno messo a segno 4 muri vincenti a testa, ostrando una buona crescita. Da sottolineare infine la super prova difensiva di Leonardi, mentre dall’altra parte della rete si sono fatte notare le ex Angelina (14) e Berti (12 con 4 muri).

A fine partita Mingardi non nasconde l’emozione provata nel tornare al Pala George: “Ero emozionata nel tornare qui e credo che nonostante la nostra emergenza stasera abbiamo fatto una bella prestazione. Brescia non ha mai mollato e credo sia stata una bella partita. Sono contenta per i tre punti, ma aspettiamo di essere al completo per migliorare una classifica che per ora non rispecchia il valore della nostra squadra”.

La partita

Coach Musso schiera in campo la regista Bonelli, l’opposto Mingardi, le centrali Olivotto e Herrera Blanco, le attaccanti Gennari e Escamilla, il libero Giulia Leonardi. Il primo set si apre in equilibrio, fino al primo allungo di Escamilla con un ace e Mingardi con un pallonetto (4-6) ma Brescia non ci sta e l’ace di Bechis segna un nuovo pareggio (8-8). La Uyba però ingrana la marcia e con Mingardi che continua ad attaccare con continuità si porta sul 15-19. Sul 20-23 Musso ferma il gioco e al rientro in capo l’errore in battuta di Nicoletti regala alle biancorosse il 22-25.

Avvio equilibrato anche del secondo parziale con Angelina e Berti che danno fastidio alla difesa delle bustocche. Sul 3-4 Asia Bonelli è costretta ad uscire temporaneamente per una botta al collo dopo uno scontro con una compagna e al suo posto fa il suo esordio Galletti. Berti è scatenata (8-6) ma la Uyba lotta e riconquista il pari con Gennari (8-8). Si gioca punto a punto fino alla fine del set. L’errore di Mingardi che calpesta la linea dei tre metri attaccando da seconda linea e il muri di Jasper chiudono 25-23 a favore delle padrone di casa.

Il terzo set inizia bene per la Uyba che si porta sul 4-8 con un bel gioco corale delle biancorosse. Gennari sale in cattedra fino al 6-11 con attacchi e un muro che fanno interrompere il gioco alle padrone di casa. Busto ha preso in mano le redini della partita e coach Mazzola prova a mischiare le carte cambiando mezza formazione (in campo Botezat per Veglia, Cvetnic per Angelina e Decortes per Nicoletti). Le ragazze di coach Musso però sono scatenate e chiudono il set 16-25.

Nel quarto parziale la Uyba riparte ancora a tutta velocità grazie a Olivotto ed Escamilla (1-4). Brescia recupera e si gioca punto a punto dino al muro di Herrera Blanco che vale il+2 (8-10). Sul 14-15 time out chiamato dalla panchina biancorossa. Mingardi scalda il braccio e buca la difesa bresciana (14-17). Finale combattuto con le padrone di casa che ritrovano il -1 su 21-22), ma che poi pasticciano e con un doppio errore regalano set e partita alle farfalle (21-25).

Banca Valsabbina Mill. Brescia – Unet E-work Busto Arsizio 1-3
(22-25, 25-23, 16-25, 21-25)

Brescia: Sala ne, Bechis 1, Angelina 14, Jasper 14, Pericati, Cvetnic 2, Parlangeli (L), Bridi, Biganzoli ne, Botezat 2, Berti 12, Veglia 6, Decortes 6, Nicoletti 8.
Busto Arsizio: Olivotto 9, Gennari 14, Bonelli, Gray ne, Leonardi (L), Mingardi 23, Cucco ne, Galletti, Escamilla 16, Bulovic ne, Herrera Blanco 6.
Arbitri: Boris e Armandola
Note. Brescia: ace 4, errori 13, muri 8. Busto Arsizio: ace 2, errori 10, muri 13.

di
Pubblicato il 22 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore