Infortunio a Cassano Magnago, operaio perde quattro dita nel macchinario

L'allarme poco prima delle 13 in una fabbrica della zona industriale vicino all'autostrada. Il ferito trasportato in un centro specializzato a Sesto San Giovanni

ambulanza polizia locale incidente

Grave infortunio sul lavoro a Cassano Magnago, in una fabbrica di cuscini nella zona industriale vicino all’autostrada A8. Un operaio è rimasto ferito ad una mano, con le dita schiacciate all’interno di un macchinario.

L’allarme è scattato poco prima delle 13 e sul posto sono intervenute ambulanza dalla vicina Croce Rossa di Gallarate e automedica: l’operaio ha subito l’amputazione di quattro dita, rimaste schiacciate dalla macchina. Sul posto anche i vigili del fuoco per assistenza, come di prassi in caso di infortunio con macchinari.

L’operaio, 52 anni, è stato portato in codice rosso all’ospedale Multimedica di Sesto San Giovanni, centro specializzato per la chirurgia della mano.

Le indagini sono affidate alla Polizia Locale e ad Ats Insubria, competente per gli infortuni sul lavoro (la foto è d’archivio).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.