Ubriaco dà in escandescenze in pronto soccorso, denunciato

Ennesimo episodio in pronto soccorso, protagonista un uomo trovato ubriaco all'interno di un'auto a Somma

ingresso

Ancora una volta le volanti del Commissariato di Gallarate si sono viste impegnate in un intervento per ubriachezza molesta in ospedale.

Il fatto è avvenuto sabato 13 luglio scorso alle 20:30 circa, quando, dal Pronto Soccorso dell’Ospedale S. Antonio Abate di Gallarate, è giunta una richiesta di intervento.

Protagonista della vicenda un cittadino peruviano regolarmente residente a Milano, soccorso dall’equipaggio di un’ambulanza dello stesso ospedale che lo aveva trovato in stato di dormiveglia ed evidentemente ubriaco all’interno di un’autovettura nel comune di Somma Lombardo.

Trasportato al Pronto Soccorso, dove è stato medicato per alcune escoriazioni ad una gamba, l’uomo ha cominciato a dare in escandescenza, rifiutando ulteriori cure e costringendo il personale sanitario a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine. All’arrivo della volante l’uomo, riverso al suolo, recalcitrante ha rifiutato qualsiasi offerta di aiuto dei sanitari. Trasportato negli uffici del Commissariato, accortosi di non avere con sé il suo portafogli, ha dato sfogo alla sua rabbia scagliandosi contro gli agenti che si sono visti costretti ad immobilizzarlo coattivamente. Dopo i rilievi fotodattiloscopici, il cittadino peruviano, con precedenti specifici analoghi, è stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale.

È un nuovo episodio di momenti agitati in pronto soccorso, che segue quelli registrati negli ultimi mesi: il più grave nell’inverno scorso, quando alcuni parenti avevano devastato il reparto dopo la morte (per suicidio) di un uomo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore