Il sindaco di Ternate risponde alla rsu di Whirlpool

I rappresentanti sindacali avevano sottolineato criticamente la mancata partecipazione all'assemblea e alla manifestazione dei lavoratori per il mancato rispetto del piano industriale siglato nell'ottobre del 2018

whirlpool generiche

La mancata presenza dei sindaci di Biandronno e Ternate, nonostante gli inviti,  all’assemblea dei lavoratori e al corteo di protesta è stata contestata a più riprese dalla rsu di Whirlpool, la rappresentanza sindacale unitaria dei lavoratori. La mancata risposta all’invito ufficiale e soprattutto l’essersi accontentati delle rassicurazioni dell’azienda non sono state gradite dai lavoratori di Cassinetta di Biandronno. (nella foto la rsu di Whirlpool, da sinistra: Matteo Berardi (Fiom), Chiara Cola (Uilm) e Tiziano Franceschetti (Fim)

Dopo la prima risposta di Massimo Porotti, primo cittadino di Biandronno, arriva anche quella del sindaco di TernateLorenzo Baratelli, che con una lettera fa sapere le motivazioni della sua assenza.

La rsu di Whirlpool risponde al sindaco Porotti

«L’amministrazione comunale di Ternate, anche in replica alle affermazioni dell’esponente di una delle compagini sindacali presenti alla manifestazione dei lavoratori Whirlpool (in realtà essendo la rsu unitaria il portavoce parlava a nome di tutti e tre i rappresentanti sindacali, quindi di Fiom, Fim e Uilm, ndr) , vuole chiarire che la decisione presa dal sindaco Lorenzo Baratelli di non partecipare all’assemblea indetta è motivata dalle rassicurazioni che la stessa azienda ha fornito in merito al fatto che il sito di Cassinetta non è a rischio. Whirlpool conferma la validità del piano industriale siglato per il triennio 2019-2021 per tutti i siti italiani, ad eccezione di Napoli, che per altro ne era già esclusa. Sappiamo che sono state considerate diverse soluzioni per cercare di evitare la chiusura del sito di Napoli, come la possibilità di muovere verso tale sito la produzione dei microonde oggi prodotti a Cassinetta, ma che dopo le opportune valutazioni si sono dimostrate non perseguibili e non efficaci. Purtroppo, nulla possiamo fare per evitare ciò che ci risulta essere già stato deciso ed ufficializzato in merito alla questione di Napoli, mentre, per quanto riguarda Cassinetta, Whirlpool ha confermato gli investimenti sul sito a riprova del piano industriale presentato al Mise (ministero dello Sviluppo economico, ndr)».

«Di fronte a tutto ciò, l’amministrazione comunale di Ternate esprime la massima solidarietà e vicinanza
a tutti i dipendenti che hanno partecipato alla manifestazione e anche ai lavoratori del sito di Napoli, auspicando che le istituzioni preposte possano finalmente varare riforme serie e, unitamente alle rappresentanze sindacali nazionali e alla rappresentanza degli industriali, approvare degli accordi, che come previsto dalla nostra Carta costituzionale consentano agli imprenditori di investire e restare in Italia creando opportunità lavorative, ma anche azioni reali a difesa del lavoratore».

«Il sindaco e tutta l’amministrazione comunale di Ternate si impegnano a vigilare su eventuali sviluppi futuri e a dimostrare il massimo supporto ai lavoratori del territorio, qualora ve ne fosse l’effettiva necessità».

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VERTENZA WHIRLPOOL

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore